Category: Porti

crociere savona2ok

La savonese Cristina De Gregori nel board dell’associazione dei porti-crociera

Sono tre i rappresentanti italiani entrano nel consiglio direttivo di MedCruise, l’associazione internazionale che raggruppa i porti crocieristici dell’area del Mediterraneo. Lo ha deciso a Tolone (Francia) la 51,ima assemblea di MedCruise che da oltre 20 anni si occupa della promozione dei porti che svolgono attività crocieristica del Mediterraneo. In rappresentanza dei “Porti Grandi” entrano in consiglio la savonese Cristina De Gregori (Autorità di Sistema Portuale Mar Ligure Occidentale) e Valeria Mangiarotti (Authority Mare di Sardegna). Per i “Porti piccoli” entra in consiglio Laura Cimaglia (Authority dell’Adriatico Meridionale), eletta in rappresentanza del porto di Brindisi. Il board rimarrà in carica...

Savona ph-merlo 150808-3009

Bando security: l’Autorità portuale vince causa con due istituti di vigilanza

L’ex Autorità Portuale di Savona ha avuto partita vinta, davanti al Tar Liguria, nella causa che la opponeva a due istituti di vigilanza genovesi che avevano presentato ricorso contro l’esito della gara per l’aggiudicazione del servizio di controllo degli accessi alle aree portuali per un periodo di quattro anni.  I due istituti – Serpico Vigilanza Privata Srl e Security & Courtesy Solutions Srl – avevano affermato di aver partecipato alla gara indetta dall’Authority nel 2015 presentando l’offerta più vantaggiosa (valeva il criterio del prezzo più basso rispetto all’importo a base d’asta), con un ribasso del 25%. La loro proposta economica...

Reefer Terminal_new

Dragaggi a Porto Vado per “ripulire” i fondali davanti a Reefer Terminal

Reefer Terminal è stata autorizzata dalla Regione Liguria a dragare i fondali lungo la banchina, lato ponente, del porto di Vado Ligure. La richiesta era stata presentata nell’agosto scorso con l’obiettivo di ripristinare la navigabilità all’interno del bacino portuale, che è intralciata dal deposito dei sedimenti. L’intervento consiste nel dragaggio di circa 170 metri cubi di sedimenti marini che si sono depositati al piede della banchina alla profondità di circa 14 metri. Il materiale rimosso, assicura la società terminalistica, è contestualmente riposizionato sul fondo, in un’area limitrofa, su profondità analoghe o superiori, in modo da ottenere un livellamento. Il dragaggio...

DSCF5218

Forum sul porto di Vado Ligure, “nodo” del corridoio europeo Reno-Alpi

Lunedì prossimo, 2 ottobre, a Genova, Palazzo San Giorgio, si terrà il convegno “Ports, Intermodality and Logistics in the Rhine-Alpine Corridor”, primo evento internazionale organizzato dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale. Il forum è parte delle attività di comunicazione del progetto Vamp Up, focalizzato sullo sviluppo della piattaforma multimodale di Vado Ligure, nodo core del corridoio Reno – Alpi. Nello specifico, Vamp Up si propone di ottimizzare le connessioni ferroviarie dell’ultimo miglio del porto di Vado Ligure, dove il nuovo terminal container da 860.000 Teu inizierà ad essere operativo nei primi mesi del 2019. Nell’ambito del programma europeo...

arcesegrimaldi

Linea ro-ro tra Anversa e Savona per “aggirare” il blocco ferroviario sul Reno

Il protrarsi della chiusura della linea ferroviaria del Reno e la ripresa, dopo il rallentamento del periodo estivo, dei flussi di merce sull’asse nord-sud Europa sono le principali responsabili del consistente deficit di capacità di carico attualmente in corso. “I camion attualmente disponibili non sono sufficienti a supplire la mancanza di treni lungo il corridoio svizzero e le soluzioni di backup messe in campo ad oggi dalle ferrovie sono ancora poco affidabili e comunque non sufficienti in termini di capacità – afferma Marco Manfredini, direttore operativo del gruppo di spedizioni internazionali Arcese – Gli ordini dei nostri clienti, dopo il...