Category: Osservatorio Savona

Corradi Luigi

Luigi Corradi lascia Vado Ligure dopo 23 anni: destinazione Caserta

La nomina di Franco Beretta a presidente e amministratore delegato di Bombardier Transportation Italy, accompagnata dall’annuncio del dirottamento su Vado Ligure di una parte (10 unità) della commessa di locomotive Traxx DC3 per TX Logistic (Gruppo FS) in precedenza assegnate allo stabilimento tedesco di Kassel, è stata accompagnata dall’uscita dalla scena imprenditoriale savonese di un personaggio di primo piano del mondo economico locale. Non è una perdita trascurabile. L’ingegnere Luigi Corradi ha lasciato Bombardier dopo sei anni in cui è stato non solo presidente e amministratore delegato della dipendenza italiana della multinazionale canadese, ma è stato anche responsabile a livello...

Savona ph-merlo 131015-6699

Gli occupati diminuiscono, ma meno della popolazione attiva

Con un’imponente mole di numeri e una serie di tabelle, l’Ufficio Economico di Cgil Liguria ha dato un inquadramento statistico al trend occupazionale della provincia di Savona confrontando i dati di fine 2018 con quelli del 2012, anno di notevole difficoltà per il sistema delle imprese, sia a livello nazionale sia locale. Il quadro che emerge è apparentemente contradditorio sotto alcuni aspetti, ma se si tiene conto del fenomeno tipico di un’economia territoriale per cui ad una flessione del lavoro dipendente corrisponde una tenuta o crescita di quello autonomo e viceversa, la lettura dei dati risulta più comprensibile. Anche se,...

Authority in fumo

Distrutta da un incendio la sede di Savona dell’Autorità Portuale

Dopo l’autonomia hanno perso anche la sede, causa incendio. L’avveniristico palazzo a sei piani occupato dal gennaio 2017 dai dipendenti dell’Autorità Portuale non accasati a Genova, è stato avvolto ieri per alcune ore da fiamme e fumo. Avrebbe dovuto rappresentare, nell’immaginario di chi l’aveva pensato e di chi l’aveva progettato, la celebrazione di uno porto che negli anni Duemila macinava record di traffici, con numeri e prestigio in forte crescita. Doveva essere per l’Authority la soluzione ad un problema di immagine non indifferente, quello di avere una sede all’altezza dei programmi di sviluppo destinati a raggiungere il top con l’attuazione...

DSCF5518

Il rebus di Savona e del Ponente: oggi isolati, domani soffocati  

  Sono le ultime ore a disposizione delle imprese per partecipare al bando di Invitalia che concede contributi agli investimenti produttivi sul territorio dell’Area di crisi complessa del Savonese. Il termine. Già prorogato di 15 giorni, scade lunedì 1 ottobre e dall’entità delle iniziative presentate dipende in larga misura lo sviluppo economico della Valle Bormida, del comprensorio di Vado Ligure e Quiliano, del comune di Villanova d’Albenga. A disposizione sono 20 milioni di contributi messi a disposizione dallo Stato e altrettanti che saranno stanziati entro la fine dell’anno dalla Regione Liguria. Opportunità che se non utilizzate a fondo aggiungerebbero altri...

areacrisi-2-1024x419

Decreto Genova: dal gettito Iva 25 milioni per il porto di Savona

  Due spiragli di luce per Savona in mezzo ad un mare di problemi, provvisorietà di ogni genere, confusione: primo, sono stati allungati di due settimane i tempi del bando per l’Area di crisi e, secondo, il decreto del governo su Ponte Morandi destinerà il 3% del gettito Iva generato dalle merci portuali all’Autorità di Sistema Genova Savona (complessivamente circa 95 milioni di euro). A tempo quasi scaduto, il direttore generale di Invitalia, Carlo Sappino, ha prorogato dal 17 settembre all’1 ottobre (ore 12) il termine di presentazione da parte delle imprese delle domande di partecipazione al bando che concede...