Category: Industria

494 bombard

Dallo stabilimento di Vado Ligure 110 anni fa usciva la prima locomotiva

Con un post su Facebook alla vigilia di un cruciale incontro al ministero dello Sviluppo Economico sul futuro del ramo italiano dell’azienda, Bombardier Transportation ricorda il 110° anniversario dell’avvio della produzione nello stabilimento di Vado Ligure. “Festeggiamo 110 anni di locomotive a Vado Ligure!” scrive l’azienda nel post ricordando che il 21 luglio 1908 la prima locomotiva elettrica per le Ferrovie dello Stato Italiane aveva lasciato “questo impianto dove oggi stiamo ancora costruendo locomotori”. Al post è allegata una foto dell’interno dello stabilimento Bombardier con in primo piano i primi esemplari di serie delle Traxx DC3 in produzione per Mercitalia...

CASSA-INTEGRAZIONE

Dimezzata in Liguria la cassa integrazione nel primo semestre dell’anno

Inaspettata ripresa della cassa integrazione a giugno in Liguria. Le ore integrate sono cresciute da 422 mila a 629 mila con un incremento, rispetto allo stesso mese del 2017, di quasi il 50%, mentre il dato a livello nazionale risulta ancora in caduta rispetto allo scorso anno. In effetti l’incremento è dovuto all’impennata della cassa integrazione straordinaria (da 133 mila a 564 mila) ed ha riguardato quasi per intero il settore industriale della provincia di Genova. Nel complesso dei primi sei mesi dell’anno il bilancio, secondo le elaborazioni dell’Ufficio Economico di Cgil Liguria, è comunque largamente positivo: le ore di...

20140304_D3F1864

Cercasi nuove commesse: passa da Roma l’ultimo treno di Bombardier

Il caso Bombardier approda mercoledì 25 luglio a Roma, al Ministero dello Sviluppo Economico, dove Regione Liguria e organizzazioni sindacali incontreranno i vertici della multinazionale canadese per discutere del futuro occupazionale dei 530 lavoratori dello stabilimento di Vado Ligure.  “Abbiamo chiesto che all’incontro siano presenti accanto alla Regione ed ai sindacati anche rappresentanti di Governo e i vertici europei di Bombardier, perché vogliamo sapere quali sono i piani futuri e quale sarà il coinvolgimento dello stabilimento savonese” ha ribadito l’assessore Gianni Berrino. La Fiom savonese ha elaborato un documento che riassume lo stato della crisi, innescata nel luglio 2016, dopo...

DSCF4872

Invitalia incontra a Ferrania le imprese interessate a investire nell’Area di crisi

Giovedì 19 luglio, dalle ore 9.30, a Ferrania, presso il Parco Tecnologico della Val Bormida Srl nel comune di Cairo Montenotte, viale della Libertà 37 (edificio LRF) , verranno presentate le modalità di accesso agli incentivi nazionali disponibili per il rilancio dell’area di crisi complessa dei 21 Comuni della provincia di Savona (Altare, Bardineto, Bormida, Cairo Montenotte, Calizzano, Carcare, Cengio, Cosseria, Dego, Giusvalla, Mallare, Millesimo, Murialdo, Osiglia, Pallare, Piana Crixia, Plodio, Roccavignale, Vado Ligure, Quiliano, Villanova d’Albenga). Dopo i saluti istituzionali e l’avvio dei lavori con Francesco Legario, amministratore unico del Parco Tecnologico Val Bormida e Andrea Benveduti, assessore allo...

2012 fine 104

Area di crisi: Quiliano mette in vendita terreno per nuove attività produttive

Un’area per insediamenti produttivi di oltre 12 mila metri quadrati sarà assegnata dal Comune di Quiliano in diritto di superficie a imprenditori intenzionati ad investire in attività industriali collegate al Progetto di Riconversione e Riqualificazione dell’Area di crisi complessa del Savonese. Il bando, già approvato dalla giunta comunale, prevede che l’area sarà affidata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, sulla base di parametri che tengano conto sia della proposta progettuale di sistemazione generale dell’area, sia dell’utilizzo di impianti e sistemi di lavorazione orientati al risparmio energetico e alla compatibilità ambientale, sia al contenuto occupazionale oltre che, ovviamente, dell’offerta economica....