Category: Ambiente

cerialexxx

Tutti i comuni liguri sono stati classificati ad alto rischio idrogeologico

Il maltempo non lascia tregua: il 100% dei comuni liguri è stato dichiarato a rischio idrogeologico, con abitazioni ed imprese che si trovano in aree riconosciute ad alta pericolosità. Lo afferma Coldiretti sulla base dei dati Ispra, per sottolineare i danni causati dalla prima perturbazione di aprile, che ha colpito la regione causando, sia a levante sia a ponente, allagamenti, frane e persino evacuazioni. Nello Spezzino, tra i comuni di Sarzana e Santo Stefano Magra si sono registrate frane che hanno lambito l’abitato, a Genova, nel quartiere di Pegli, è crollato un muro di contenimento e nel Ponente, a Ceriale...

boissano5.jpg

Boissano raccoglie le acque piovane per aiutare l’agricoltura

Il Comune di Boissano punta sui fondi del programma di sviluppo rurale della Regione Liguria per regolare il deflusso delle acque meteoriche in via Pogli, località Polenza e via Chiappelle. L’obiettivo finale è quello di convogliare le acque piovane verso la cosiddetta “diga di Boissano”, un invaso artificiale utilizzato a scopo irriguo. Il progetto di regimazione delle acque, affidato al geologo Flavio Saglietto e al geometra Giorgio Moro, vale complessivamente 168 mila euro ed è stato presentato in Regione per essere ammesso alla ripartizione dei fondi previsti per gli investimenti in infrastrutture connesse allo sviluppo agricolo.

Regione_Liguria_2014-2

Negata dalla Regione l’autorizzazione a chiudere la cava Poggetti a Cairo

Con decreto del dirigente del settore Attività estrattive, la Regione Liguria ha negato alla società Emi di Cengio l’autorizzazione a cessare la coltivazione della cava d’argilla Poggetti di Cairo Montenotte. La richiesta di chiudere l’attività, avviata nel 2009, era stata avanzata nel 2015, contestualmente all’istanza di svincolare la cauzione di 310 mila euro che l’impresa aveva prestato al Comune di Cairo Montenotte a garanzia dell’esecuzione degli interventi di ripristino ambientale a fine coltivazione. Nel corso dell’iter della pratica era stato richiesto al Comune di Cairo e al comando provinciale del Corpo Forestale di Savona di verificare se il gestore della...

Loano mare cima

“Giornata del Mare” con le scuole e Fondazione Cima a Marina di Loano

Oltre 50 ragazzi delle scuole del comprensorio loanese hanno partecipato ieri alle attività divulgative sul mare organizzate da Fondazione CIMA, partner di Marina di Loano. L’11 aprile di ogni anno viene riconosciuto dal nuovo Codice della Nautica come “Giornata nazionale del Mare e della cultura marinaresca”, che vede come protagoniste le scuole di ogni ordine e grado. Così ieri mattina i ragazzi delle scuole del territorio hanno incontrato gli esperti di Fondazione CIMA, ente che gestisce il Centro Internazionale di Monitoraggio Ambientale con sede al campus universitario di Savona. Cima sostiene e promuove la formazione, la ricerca e lo sviluppo...

Italcoke Bragno

Ricorso al Tar di Italiana Coke: la Regione non si costituisce in giudizio

La Regione Liguria non si costituirà in giudizio per opporsi al ricorso presentato lo scorso anno da Italiana Coke avverso la decisione di subordinare il rilascio dell’autorizzazione a proseguire l’attività produttiva al superamento dell’esame di valutazione d’impatto ambientale. Il ricorso dell’azienda al Tar Liguria era stato presentato negli ultimi giorni del 2016, ed era giustificato dal timore che i tempi lunghi della procedura ordinaria di VIA, sommandosi alla complessa situazione economico-finanziaria avrebbero finito per creare nuove difficoltà operative alla cokeria di Cairo Montenotte. Ora la Regione Liguria, dopo un confronto tra il settore Affari giuridici, il settore Valutazione di Impatto...