Category: Ambiente

rocche-bianche

Via agli espropri: in cantiere (dopo 12 anni) il parco eolico Rocche Bianche

Dodici anni dopo l’avvio dell’iter amministrativo, con cambiamenti in corsa, richieste di rinvio dell’apertura dei cantieri, modifiche progettuali, sembra davvero giunto all’avvio il progetto per la realizzazione del parco eolico Rocche Bianche, che interessa le zone collinari del Comune di Quiliano e, per quanto riguarda strade di accesso e cavidotti, anche il territorio di Vado Ligure. Il soggetto autorizzato, che originariamente era la società Fera srl di Milano, è ora la società Levante Srl, sempre di Milano. Il progetto è dell’ingegner Paolo Papucci, accompagnato dalla relazione geologica che esclude rischi per l’assetto idrogeologico dell’area interessata dai lavori, firmata dal geologo...

DSCF4955

Stella: il progetto di cava Crivezzo esonerato dall’esame ambientale

La Regione Liguria ha esonerato dalla procedura di valutazione di impatto ambientale il progetto di recupero e messa in sicurezza dell’ex cava Crivezzo, in frazione San Bernardo di Stella. Presentata dalla società Valeco di Stella, l’iniziativa è rivolta ad eliminare gli elementi di rischio esistenti e lo stoccaggio di materiali di risulta costituiti da terre e rocce da scavo. I quantitativi accoglibili, allo stato attuale, da un’ipotesi di calcolo, si aggirano intorno ai 800 mila metri cubi, che sarebbero funzionali al ripristino ambientale del versante scavato, alla messa in sicurezza e al ripristino della regimentazione delle acque meteoriche In particolare...

Villanova02-e1524823052938-1024x583

Chiuso dopo 8 mesi l’appalto rifiuti di Villanova: vince una ditta siciliana

La stazione unica appaltante della Provincia di Savona ha affidato il servizio di raccolta, domiciliare e stradale, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani nel Comune di Villanova d’Albenga ad una società siciliana, la Eco Seib di Giarratana (Ragusa), che ha prevalso su altri 4 concorrenti. L’importo posto a base di gara ammontava a  912.500 euro, di cui 850.000, oltre IVA, soggetti a ribasso d’asta, a titolo di corrispettivo dei servizi di gestione dei rifiuti urbani (e connesse forniture di materiali per la raccolta), oltre a 62.500 euro più IVA per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso. L’appalto era...

DSCF2492

Asta deserta: il Comune di Vado non riesce a vendere le azioni di ATA

Non ci voleva molta immaginazione per anticiparne l’esito, ma ora c’è anche il sigillo ufficiale: la gara bandita dal Comune di Vado Ligure per vendere la propria partecipazione nella società pubblica di igiene ambientale Ata Spa, è andata deserta. Le azioni da alienare erano (e restano) 19.183, pari all’8,15% del capitale sociale dell’azienda controllata dal Comune di Savona. Il prezzo per azione era fissato in 2,93 euro per cui l’importo posto a base di gara era pari a 56.206 euro. Una richiesta che ha tenuto alla larga gli ipotetici enti pubblici acquirenti, tenuto conto che Ata Spa ha chiesto l’ammissione...

Boscacc 14 redux

Ecosavona gestirà la discarica del Boscaccio per altri due anni

  Ecosavona continuerà a gestire la discarica del Boscaccio a Vado Ligure sino al 20 dicembre 2020 “e comunque fino all’aggiudicazione definitiva del nuovo concessionario”. Lo ha deciso la giunta comunale di Vado Ligure rilevando che la necessità di prorogare il servizio – alle attuali condizioni contrattuali – avviene in forza di quanto stabilito dal consiglio provinciale nell’agosto scorso. Per Waste Italia, controllante di Ecosavona, si tratta della seconda buona notizia nel giro di pochi giorni, dopo che il Tribunale Fallimentare di Milano ha omologato la procedura di concordato preventivo con continuità aziendale cui la società è sottoposta. Una proroga...