Category: Ambiente

DSCF1641

L’area protetta di Bergeggi in un progetto pilota contro la plastica in mare

L’Area marina protetta dell’Isola di Bergeggi e quella di Porto Cesareo, nel Salento, sono state scelte dal ministero dell’Ambiente per la realizzazione di un progetto pilota nazionale, “Nel blu dipinto di brutto”, contro la spazzatura giacente sui fondali marini, con particolare riguardo alle plastiche.  D’intesa tra l’ente gestore dell’area protetta (il Comune di Bergeggi) e l’Autorità marittima (Capitaneria di Porto) sarà predisposto un programma di attività che coinvolgerà nei prossimi mesi pescatori e sub nella raccolta dei rifiuti marini durante uscite ed immersioni. L’obiettivo è l’avvio di una gestione ottimale dei rifiuti provenienti dai fondali, anche attraverso azioni informative. Saranno...

rifiuti agricoli

Rifiuti agricoli: convenzione in Val Bormida tra Cia e FG Riciclaggi

Una nuova convenzione sottoscritta da Cia Savona con F.G. Riciclaggi ha istituito, a partire dal 1 gennaio 2019, un circuito organizzato di raccolta per la gestione dei rifiuti speciali non assimilati provenienti da attività agricole, rivolto alle aziende associate alla Confederazione Italiana Agricoltori operanti nei comuni della Valbormida. «Si tratta di un ulteriore servizio che Cia mette a disposizione dei propri iscritti, in particolare quelli della Valbormida, consentendo loro di adeguarsi alle nuove normative sul rispetto ambientale senza sostenere maggiori costi amministrativi, né doversi occupare delle complesse pratiche burocratiche – ha spiegato Osvaldo Geddo, direttore di Cia Savona -. Grazie...

Paleocapa panor

A Savona in 10 anni le polveri sottili sono diminuite del 23 per cento

I principali responsabili della presenza di polveri sottili (Pm10) nell’aria delle città italiane sono gli impianti di riscaldamento: caldaie, stufe e caminetti, responsabili di più del 60% delle polveri sottili. A dirlo è l’ultimo rapporto sulla Qualità dell’ambiente urbano, redatto da Ispra ed elaborato da InfoData. il rapporto dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale prende in considerazione dati raccolti in 120 città italiane e il dato più recente, relativo al 2015, è messo a confronto con quello registrato nel 2005. Il quadro che emerge, per Savona, è questo: in dieci anni le emissioni di polveri sottili sono...

rocche-bianche

Via agli espropri: in cantiere (dopo 12 anni) il parco eolico Rocche Bianche

Dodici anni dopo l’avvio dell’iter amministrativo, con cambiamenti in corsa, richieste di rinvio dell’apertura dei cantieri, modifiche progettuali, sembra davvero giunto all’avvio il progetto per la realizzazione del parco eolico Rocche Bianche, che interessa le zone collinari del Comune di Quiliano e, per quanto riguarda strade di accesso e cavidotti, anche il territorio di Vado Ligure. Il soggetto autorizzato, che originariamente era la società Fera srl di Milano, è ora la società Levante Srl, sempre di Milano. Il progetto è dell’ingegner Paolo Papucci, accompagnato dalla relazione geologica che esclude rischi per l’assetto idrogeologico dell’area interessata dai lavori, firmata dal geologo...

DSCF4955

Stella: il progetto di cava Crivezzo esonerato dall’esame ambientale

La Regione Liguria ha esonerato dalla procedura di valutazione di impatto ambientale il progetto di recupero e messa in sicurezza dell’ex cava Crivezzo, in frazione San Bernardo di Stella. Presentata dalla società Valeco di Stella, l’iniziativa è rivolta ad eliminare gli elementi di rischio esistenti e lo stoccaggio di materiali di risulta costituiti da terre e rocce da scavo. I quantitativi accoglibili, allo stato attuale, da un’ipotesi di calcolo, si aggirano intorno ai 800 mila metri cubi, che sarebbero funzionali al ripristino ambientale del versante scavato, alla messa in sicurezza e al ripristino della regimentazione delle acque meteoriche In particolare...