Category: Ambiente

Villanova02-e1524823052938-1024x583

Chiuso dopo 8 mesi l’appalto rifiuti di Villanova: vince una ditta siciliana

La stazione unica appaltante della Provincia di Savona ha affidato il servizio di raccolta, domiciliare e stradale, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani nel Comune di Villanova d’Albenga ad una società siciliana, la Eco Seib di Giarratana (Ragusa), che ha prevalso su altri 4 concorrenti. L’importo posto a base di gara ammontava a  912.500 euro, di cui 850.000, oltre IVA, soggetti a ribasso d’asta, a titolo di corrispettivo dei servizi di gestione dei rifiuti urbani (e connesse forniture di materiali per la raccolta), oltre a 62.500 euro più IVA per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso. L’appalto era...

DSCF2492

Asta deserta: il Comune di Vado non riesce a vendere le azioni di ATA

Non ci voleva molta immaginazione per anticiparne l’esito, ma ora c’è anche il sigillo ufficiale: la gara bandita dal Comune di Vado Ligure per vendere la propria partecipazione nella società pubblica di igiene ambientale Ata Spa, è andata deserta. Le azioni da alienare erano (e restano) 19.183, pari all’8,15% del capitale sociale dell’azienda controllata dal Comune di Savona. Il prezzo per azione era fissato in 2,93 euro per cui l’importo posto a base di gara era pari a 56.206 euro. Una richiesta che ha tenuto alla larga gli ipotetici enti pubblici acquirenti, tenuto conto che Ata Spa ha chiesto l’ammissione...

Boscacc 14 redux

Ecosavona gestirà la discarica del Boscaccio per altri due anni

  Ecosavona continuerà a gestire la discarica del Boscaccio a Vado Ligure sino al 20 dicembre 2020 “e comunque fino all’aggiudicazione definitiva del nuovo concessionario”. Lo ha deciso la giunta comunale di Vado Ligure rilevando che la necessità di prorogare il servizio – alle attuali condizioni contrattuali – avviene in forza di quanto stabilito dal consiglio provinciale nell’agosto scorso. Per Waste Italia, controllante di Ecosavona, si tratta della seconda buona notizia nel giro di pochi giorni, dopo che il Tribunale Fallimentare di Milano ha omologato la procedura di concordato preventivo con continuità aziendale cui la società è sottoposta. Una proroga...

DSCF4945

Troppi rifiuti nella discarica: sospesa autorizzazione a Comet Recycling

La società Comet Recycling di Stella non potrà più ricevere rifiuti nella propria discarica di località Sansobbia fino a quando i volumi degli stoccaggi non saranno ricondotti “e stabilmente mantenuti” entro i quantitativi previsti dall’autorizzazione rilasciata dalla Provincia di Savona nel 2016. La sospensione dell’attività è accompagnata dalla diffida a smaltire e recuperare i rifiuti in eccesso presenti nell’impianto entro il 31 marzo del 2019. Se a quella data la situazione non sarà riportata alla normalità l’autorizzazione sarà definitivamente revocata. La linea dura di Palazzo Nervi fa seguito ad una serie di controlli eseguiti nel corso dell’anno dal Nucleo Operativo...

Colucci Pietro

Omologato il concordato di Waste Italia: garantita la continuità aziendale

Con una sentenza per alcuni versi innovativa, il Tribunale Fallimentare di Milano ha omologato il concordato preventivo “in continuità aziendale” del gruppo Waste Italia, società di servizi ambientali che gestisce, tra l’altro, le discariche del Boscaccio e di Bossarino a Vado Ligure. Grazie all’omologazione, approvata dal 75% dei creditori (contrari Agenzia delle Entrate e Bnp Paribas), l’azienda potrà continuare ad operare, sostenuta da due società che si distribuiranno attività e passività di Waste Italia. Si tratta di una società di diritto inglese, Spc green Srl, che farebbe riferimento all’ex presidente e uomo azienda di Waste Italia Pietro Colucci (nella foto),...