Category: Ambiente

foresta deiva

Il Parco del Beigua cerca gestore per rifugio nella foresta della Deiva

L’Ente Parco del Beigua è alla ricerca di un operatore turistico a cui affidare la gestione, con funzioni ricettive, delle Case Ressia e Giumenta, all’interno della foresta regionale del Deiva, nel Comune di Sassello. In analogia ai contratti di tipo alberghiero, la durata della concessione è fissata in nove anni, rinnovabili su proposta dell’Ente Parco. La gestione sarà affidata con bando a procedura aperta con aggiudicazione all’offerta economicamente più vantaggiosa, valutando cioè il progetto presentato e la proposta economica. Il canone di concessione fissato quale importo a base di gara, e quindi soggetto a rialzo, è di 4.800 euro all’anno;...

DSCF6142

Via libera ambientale a Italiana Coke con 35 pagine di prescrizioni: l’azienda ricorre al Tar

E infine, allo spirare dei quattro anni dalla richiesta di riesame, preso atto degli “importanti interventi di miglioramento ambientale effettuati dall’azienda a partire dal 2010” e della “non più procastinabile conclusione del procedimento”, la Provincia di Savona ha rinnovato l’autorizzazione integrata ambientale all’Italiana Coke, consentendole di proseguire la produzione nello stabilimento di Bragno. Ma ha condizionato il via libera all’adempimento di tali e tante prescrizioni che riempiono un allegato di 35 pagine, l’ultima delle quali – che sicuramente non rappresenta un buon viatico – riguarda gli adempimenti e le responsabilità dell’azienda in caso decidesse di cessare l’attività. Non sarà un...

Vado segno 1

Rischio esondazioni: ordinata la pulizia della foce del torrente Segno

Con l’inusuale ricorso ad un’ordinanza, il Comune di Vado Ligure ha disposto la pulizia urgente del tratto terminale del torrente Segno con rimozione dei materiali che vi sono stati accumulati in seguito agli ultimi eventi alluvionali. Lo scopo è di ridurre, in caso di nuove abbondanti precipitazioni, il rischio idraulico in una zona soggetta in passato a importanti esondazioni e che versa in una situazione di oggettivo pericolo. L’intervento, progettato dal servizio manutenzioni del Comune è stato affidato alla ditta Vinai di Orco Feglino e, per la rimozione della vegetazione alla società Agriforest di Massimo Righello, con l’incarico di direzione...

spazzatura-centro-398291.660x368

Raccolta differenziata insufficiente: Savona dovrà pagare 31 mila euro

Nella quotidiana lotta contro i rifiuti non ci sono soltanto i comuni ricicloni, quelli più bravi nella differenziata, ma anche i non pochi enti locali, soprattutto grandi e medio grandi, inseriti nella lista dei cattivi, ovvero quelli che per non aver raggiunto gli obiettivi minimi sono stati sanzionati dalla Regione Liguria. In numeri, su 234 comuni, sono 124 quelli promossi “con lode” dai consuntivi di raccolta differenziata 2018; a questi se ne possono aggiungere altri 11 che hanno mancato gli obiettivi per un nonnulla e sono stati “depenalizzati”. Poi ci sono gli altri 85, che non hanno raggiunto la quota...

DSCF6186

Arpal entra in Fondazione Cima con una dote di 200 mila euro

Era un “matrimonio” atteso e la giunta regionale, su proposta dell’assessore Raul Giampedrone, l’ha formalizzato: Arpal, l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente, aderirà alla Fondazione Cima, il centro internazionale in monitoraggio ambientale che ha sede nel Campus Universitario di Savona. L’adesione prevede il conferimento patrimoniale di 200 mila euro da Arpal a Fondazione Cima e il rafforzamento delle collaborazioni tra le due agenzie con il coinvolgimento reciproco in attività di ricerca, sviluppo tecnologico e formazione sui rischi ambientali, sulla biodiversità marina e pelagica, sulla biodiversità forestale, sul monitoraggio qualità dell’aria, sui cambiamenti climatici, nonché nei rapporti con l’Agenzia Italia Meteo...