Più 11 mila occupati in Liguria nel terzo trimestre 2019

disoccupazione-lavoro

Migliora, a fine settembre, il mercato del lavoro in Liguria. Secondo le elaborazioni di Cgil Liguria su dati Istat, il numero degli occupati è salito, in un anno, da 619 mila a 630 mila unità, con un incremento dell’1,6%; conseguentemente è diminuito il tasso di disoccupazione, sceso all’8,4% (-0,1%) e sono diminuite anche le persone inattive, passate da 277 mila a 268 mila (-3,4%). Il tasso di occupazione è salito dal 64,2% del settembre 2018 al 65,1% del 2019.

In forte crescita il numero dei lavoratori dipendenti (+8.500) meno quello degli autonomi (+1.600), con il totale cresciuto rispettivamente a 465 mila (+1,9%) ed a 165 mila (+1,0%). Nella suddivisione per settori di attività da segnalare il balzo dei lavoratori agricoli, passati da 8 mila a 11 mila (+35,2%); l’industria ha perso 7 mila occupati (-5,8%), a causa della notevole contrazione dei lavoratori edili, passati da 45 mila a 37 mila (-17,3%), mentre l’industria in senso stretto è rimasta sostanzialmente stabile con 77 mila addetti (+1,0%).

La parte del leone, come sempre, è dei servizi con 504 mila addetti a fronte dei 489 mila del settembre 2018 (+2,9%). In quest’ambito il settore del commercio, alberghi e ristoranti occupa 153 mila lavoratori (+2,3%) mentre tutti gli altri servizi impiegano 351 mila addetti (+3,2%).

 

You may also like...