Bombardier completa la commessa Mercitalia e punta sul Frecciarossa

bombar zefiro

Con la consegna degli esemplari numero 37, 38 e 39 è nella fase conclusiva la commessa di Mercitalia a Bombardier per la fornitura di 40 locomotive Traxx 494 destinate al rinnovo del parco macchine per la trazione dei treni merci in Italia. Resta invece ancora da definire l’ulteriore tranche di 20 locomotive Traxx che erano previste quale opzione da esercitare nel corso della commessa. Nel frattempo nello stabilimento di Vado Ligure di Bombardier è stata dirottata la realizzazione di altre 12 locomotive Traxx inizialmente assegnate all’impianto di Kassel, in Germania.

Spiragli per alimentare l’attività a Vado Ligure si sono aperti anche sul fronte dell’altra velocità. Trenitalia, assieme ad Air Nostrum, si è aggiudicata la gestione dei servizi dell’alta velocità Madrid-Barcellona, Madrid-Valencia/Alicante e Madrid-Malaga/Siviglia. Il Gruppo Fs Italiane sarà il primo operatore privato ad accedere nel mercato iberico. E il treno scelto per coprire le cinque rotte è il Frecciarossa 1000, il più veloce d’Europa, fabbricato con tecnologie ecosostenibili proprio da Bombardier e da Hitachi (ex AnsaldoBreda). Per effettuare i 58 collegamenti complessivi giornalieri previsti si ricorrerà a una flotta di 23 treni. Il servizio dovrebbe partire nel 2022.

La data è stata scelta anche per risolvere il problema relativo alla mancanza di materiale rotabile. Attualmente Trenitalia dispone infatti di 50 treni completi che circolano ogni giorno sulla rete ad alta velocità italiana e altri 14 convogli sono in costruzione. Per il servizio in Spagna saranno necessari 23 treni che faranno scendere il totale di quelli disponibili in Italia a 41, ossia 9 in meno di quelli attuali.  Di qui la fondata possibilità che Trenitalia decida di andare verso un ampliamento della flotta.

You may also like...