Turismo di settembre: Pietra e Albenga regine, Varazze maglia nera

 

DSCF6349

Con 638 mila presenze, il turismo savonese ha superato l’esame di settembre senza avvertire troppi scossoni. La flessione rispetto allo stesso mese del 2018 è stata pari a meno di mezzo punto percentuale (-0,47%), sintesi di un calo dello 0,6% nel movimento extra-alberghiero (185 mila presenze) e dello 0,4% nei pernottamenti alberghieri (453 mila). Curiosamente sono le stesse percentuali registrate dall’Osservatorio Turistico Regionale nel conteggio delle presenze italiane (439 mila, -0,4%) e in quelle straniere (199 mila, -0,6%). Il movimento di settembre ha marginalmente influito sull’andamento annuale, che resta negativo con 4 milioni 927 mila presenze (131 mila in meno rispetto al 2018) con un calo percentuale del 2,6%. Si tratta del dato peggiore tra le province liguri dopo quello di Genova (-2,9%), con Imperia sopra la media (+1,5%) e La Spezia che limita le perdite (-0,8%).

A livello locale, il mese di settembre ha confermato il primato di Alassio (115 mila presenze, -1,2%), seguito da Finale Ligure (92 mila, -3,9%), Loano (58 mila, -0,4%), Pietra Ligure (56 mila, +5,3%), Albenga (49 mila, +10,6%), Varazze (37 mila, -8,2%) e Spotorno (32 mila, -3,7%). A livello annuale, forte la contrazione di Varazze (-7,5%) e minima quella di Alassio (-0,5%).

 

You may also like...