Interventi strutturali: appalto da 20 milioni sul viadotto Lodo della A6

 

A6 viadotto lodo

Autostrada dei Fiori ha appaltato per un importo superiore ai 14 milioni di euro i lavori di miglioramento sismico sul viadotto Lodo, lungo la carreggiata nord del tronco autostradale Torino – Savona, sul territorio comunale di Savona. Ad aggiudicarsi l’intervento è stata l’associazione temporanea di imprese costituita da Preve Costruzioni Spa, Mga Srl e Steas Srl, con sede a Roccavione (Cuneo), che ha offerto 14 milioni 175 mila euro, con un ribasso del 5,10% rispetto all’importo a base d’asta fissato in 14 milioni 864 mila euro.

Il viadotto Lodo si trova tra la progressiva km 115+248 e la progressiva km 114+370 in direzione Torino. Nel periodo immediatamente successivo al crollo di ponte Morandi le condizioni dell’opera d’arte erano state oggetto di segnalazioni da parte di utenti della strada, seguite da rassicurazioni circa i controlli e le verifiche disposte a cadenza trimestrale che non avevano evidenziato alcuna criticità di carattere statico.

Era stata in particolare notata la mancanza dei copriferri, fatto dovuto agli interventi attuati per il “disgaggio” dei calcestruzzi superficiali che, in caso di caduta, avrebbero potuto costituire potenziale pericolo per coloro che transitano sulla sottostante strada vicinale in località Pian dei Carpi. Per i necessari ripristini la società Autofiori aveva predisposto uno specifico progetto con lavori per circa un milione di euro.

Inoltre, in un’ottica di potenziamento dell’infrastruttura e con particolare riguardo alla normativa antisismica, è stato avviato anche un secondo e più ampio intervento, quello appena appaltato, il cui importo lordo di spesa, tenuto conto dell’Iva e delle somme a disposizione, sfiora i 20 milioni di euro.

You may also like...