Bando regionale da 3 milioni per sostenere le strutture di ricerca

Robot and human hands almost touching with a binary burst of light - 3D render with digital painting. A modern take on the famous Michelangelo painting in the S

Apre oggi, 18 novembre, per chiudersi il 6 dicembre 2019, il bando regionale da 3 milioni di euro dedicato al sostegno delle strutture di ricerca localizzate nel territorio ligure, ad eccezione di quelle rientranti nell’area di crisi industriale complessa (ovvero restano esclusi, perché oggetto di un provvedimento ad hoc, l’intera Valle Bormida ed i Comuni di Quiliano, Vado Ligure e Villanova d’Albenga). La misura rientra nell’azione 1.5.1 del Por Fesr Liguria 2014-2020 ed è un ulteriore tassello nella valorizzazione e per lo sviluppo della strategia di specializzazione intelligente regionale.

L’intervento ha l’obiettivo di potenziare le infrastrutture, in particolare quelle avviate nella precedente programmazione, per accelerare il processo di maturazione e rendere attrattive le nostre imprese a livello nazionale ed europeo. L’intenzione è quella di realizzare processi di accorpamento per superare la frammentazione oggi presente e favorire la realizzazione di interventi funzionali allo sviluppo di attività di ricerca con ricadute rilevanti nell’industria e nel sistema delle imprese.

L’agevolazione è concessa sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 50% della spesa ammissibile, con il limite massimo di contributo di un milione di euro. È già possibile inserire i documenti per partecipare al bando in modalità offline sul sito di Filse. Le domande potranno essere inviate dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 17.30.

 

You may also like...