Prenotazioni turistiche: a Savona chiusa un’agenzia di viaggi ogni cinque

Italien, Hotel Florenz 2009

Dopo le vacanze estive e in attesa di quelle di fine anno, c’è tempo per un pit-stop turistico con il ponte dei Santi. Secondo i dati della Camera di commercio di Milano, nei settori delle prenotazioni turistiche, ci sono 423 imprese in Liguria con 1.367 addetti su 16.093 imprese in Italia con 49 mila addetti. Il numero delle agenzie di viaggio è stabile negli ultimi cinque anni (+1,0%) mentre sono aumentati notevolmente gli addetti (+11,4% rispetto al 2014).

Cresce la capacità di accoglienza in Italia e anche in occasioni come questa bisogna convincere i turisti, sia stranieri che italiani, a tornare e a soggiornare più a lungo per approfondire e sperimentare tutte le opportunità, offrendo esperienze turistiche sempre più ampie, diversificate e personalizzate. “Dopo l’estate – osserva Luigi Maderna, presidente di Fiavet Lombardia, l’associazione delle agenzie di viaggio – è il primo momento per una pausa dal lavoro e ci sono opportunità di viaggio, senza grosse variazioni rispetto al periodo e in linea con gli anni precedenti. Le favorite sono le vacanze vicine e all’insegna della cultura nelle città italiane e europee”.

In provincia di Savona le imprese attive nel settore delle prenotazioni di viaggi sono 58, in drastica diminuzione sia rispetto al 2018 (62, -6,5%) sia nei confronti del 2014 (72, -19,4%): in pratica ha chiuso un’impresa turistica ogni cinque. Il trend si è accompagnato da un calo degli occupati, scesi, nei cinque anni, da 179 a 150.

You may also like...