Danni da ungulati: bando regionale per recinti elettrici e cani da guardia

rete-da-recinzione

La giunta regionale ha aperto il bando per la presentazione di domande di sostegno e pagamento per la prevenzione dei danni da fauna (sottomisura 04.04.2 del Programma di sviluppo rurale), per un importo complessivo di 1 milione di euro. Le domande potranno essere presentate fino al 20 dicembre prossimo.

Si tratta di interventi cui possono accedere sia le aziende agricole sia i proprietari di terreni al fine di ricevere un sostegno per: protezione elettrica a bassa intensità; protezione acustica con strumenti ad emissione di onde sonore, apparecchi radio, apparecchi con emissione di suoni; protezioni visive con sagome di predatori, nastri olografici, palloni predatori e reti anti uccello; acquisto di cani da guardia, fino a un massimo di quattro esemplari e fatto salvo il rapporto di un cane ogni trenta capi ovicaprini e ogni quindici bovini.

«Prendiamo atto di questa iniziativa – ha dichiarato il direttore di Cia Liguria, Ivano Moscamora – e valutiamo positivamente la messa a disposizione di risorse per la prevenzione del danno. Auspichiamo che non siano le sole, né per entità né per tipologia, considerato che i “recinti elettrici”, spesso, sono insufficienti nel proteggere le colture. Segnaliamo, inoltre, che le modalità previste per assegnare i punteggi alle domande rischiano di escludere molte colture di alto pregio. Auspichiamo che in sede di applicazione si possa adeguare il provvedimento».

 

You may also like...