Nuovi impianti all’Italiana Coke per raffreddare il gas in arrivo dai forni

DSCF6141

Sono stati completati all’Italiana Coke di Bragno (Cairo Montenotte) i lavori per la sostituzione di due grandi condensatori utilizzati nel trattamento di refrigerazione primaria del gas di cokeria. Gli interventi rientrano nel programma di continuo adeguamento impiantistico dell’azienda, sia in ambito produttivo sia ambientale. I nuovi condensatori, realizzati con la collaborazione dei tecnici di stabilimento e della ditta Simic di Camerana, sono alti 8,50 metri, larghi 1,25, lunghi 5,75 e sono realizzati in acciaio inox, per un peso di 36 tonnellate.

Le complesse operazioni logistiche per la sostituzione sono state effettuate in collaborazione con la ditta Vernazza che, per la prima volta in Val Bormida, ha utilizzato una sofisticata gru tralicciata, con un braccio di 100 metri, capace di sollevare pesi fino a 50 tonnellate a 80 metri di distanza. I condensatori, insieme con il nuovo carro coke, macchinario che serve alla movimentazione del coke appena sfornato, hanno comportato un investimento, interamente autofinanziato dalla società, di circa 1,4 milioni di euro.

“Sono attività fondamentali per garantire la continuità produttiva – ha affermato il responsabile tecnico dell’azienda, ing. Claudio Berretta -. La sostituzione dei due condensatori si è conclusa positivamente, con la soddisfazione di tutti coloro che hanno collaborato a questo progetto. Ora aspettiamo fine ottobre, quando sarà installato il nuovo carro di spegnimento del coke”.

 

You may also like...