Con la tassa di soggiorno Alassio finanzia luminarie, concerti e sentieri

Alassio piazza partigiani

Il Comune di Alassio non perde tempo sul fronte dell’utilizzo a fini turistici dei proventi della tassa di soggiorno: appena si incassano i soldi, ecco pronta la destinazione. Così, su 92 mila euro incassati dal primo aprile al 25 giugno scorso, 37 mila sono già andati a finanziare le manifestazioni estive previste per l’estate nell’ambito del programma “Alassio Summer Town” (nella foto Piazza Partigiani) e altri 28 mila andranno al progetto di formazione e marketing per operatori turistici dell’Associazione Albergatori; previsto anche uno stanziamento per sostenere le attività promozionali dello Iat, il punto di informazione e accoglienza turistica.

Secondo le stime dell’amministrazione comunale, i proventi dell’imposta di soggiorno, quest’anno, si aggireranno intorno ai 300 mila euro (la tassa è in viro da aprile a settembre). Secondo quanto approvato dagli organi comunali, il 25% del ricavato sarà impegnato per le luminarie natalizie, il 20% per Alassio Summer Town, il 20% andrà al Comitato di Coordinamento per il Turismo della provincia di Savona, il 10% al progetto di formazione e marketing, il 10% all’Ufficio Iat, il 10% per la produzione di materiale audiovisivo promozionale e il 5% per la manutenzione della rete sentieristica comunale.

You may also like...