Impianti sportivi: Sassello e Cengio vincono bando, ma non ci sono soldi

cengio spec

La riconversione del complesso sportivo di Sassello e il ripristino dello sferisterio della Spec di Cengio (nella foto) sono stati promossi a pieni voti dalla Regione Liguria, che ha inserito i due interventi rispettivamente ai 2° e 3° posto nella graduatoria delle opere da ammettere a finanziamento per il 2019. Si tratta di contributi in conto capitale per impianti sportivi da erogare nella misura del 50% della spesa ritenuta ammissibile e fino ad un massimo di 100 mila euro. Il problema, tuttavia, è che la Regione questi soldi da distribuire ai Comuni “meritevoli” non ce l’ha, e il decreto del Settore Sport e Tempo Libero che ha approvato la graduatoria l’ha messo bene in chiaro.

Il bilancio di previsione della Regione Liguria per il triennio 2019–2021 non prevede alcun stanziamento sui capitoli di spesa riguardanti i contributi in conto capitale a favore degli enti locali per la realizzazione, il completamento e la manutenzione straordinaria di impianti sportivi.  Sassello ha programmato il recupero e la trasformazione dell’area per la pallacanestro in un campo da calcio a 6 e campi da bocce nel complesso sportivo polifunzionale in località Prato Badorino, per una spesa di 100 mila euro. Il Comune di Cengio vorrebbe impegnare il finanziamento regionale nei lavori allo sferisterio comunale “Ascheri” per il ripristino del muro di appoggio danneggiato dall’alluvione nel 2016 (costo 235 mila euro).

 

You may also like...