Villa Gavotti, ex Miramare, ex Provveditorato: nuove aste con lo sconto

DSCF4291

C’è tempo sino al 10 luglio per provare a comprarsi alcuni edifici storici di proprietà della Provincia di Savona (Villa Gavotti a Legino, ex Albergo Miramare di via Famagosta), oppure l’ex Provveditorato agli Studi di via Trilussa o, ancora, l’ex casa cantoniera di Calizzano. Dopo aver sensibilmente abbassato le stime di valore degli immobili, che avevano in precedenza provocato una serie di tentativi di vendita andati deserti, Palazzo Nervi riprova a mettere sul mercato le sue proprietà ritenute non utilizzabili ai fini dell’attività dell’amministrazione.  Una prima infornata di gare è programmata per il prossimo giovedì 11 luglio (ma le offerte vanno presentate al protocollo di Palazzo Nervi entro le ore 12 di mercoledì 10 luglio).

In vendita, per 1 milione 249 mila euro, con uno “sconto” di oltre mezzo milione sulla precedente stima, l’ex caserma Carmana ed ex Enaip di via Famagosta (nella foto) che in precedenza ospitava l’Albergo Miramare, tra i più frequentati di Savona alla fine dell’Ottocento a Savona, che compare nelle ipotesi di recupero urbanistico del complesso storico di San Giacomo e del dismesso terminal Miramare delle Funivie. Il complesso – circa 3 mila metri quadrati – dal 2007 è vincolato dal ministero dei Beni culturali.

Di più recente costruzione è invece l’edificio di via Trilussa che ha ospitato fino al 2010 il Provveditorato agli Studi: cinque piani di proprietà, per una superficie complessiva di 1.087 metri quadrati, offerti per 1 milione di euro rispetto alla valutazione precedente di quasi 1,5 milioni. Il bando di vendita specifica, per questo come per gli altri immobili, che saranno accettate solo proposte d’acquisto in aumento o almeno pari alla base d’asta.

Stima inferiore, invece, per Villa Gavotti a Legino (700 mila euro, anche qui mezzo milione in meno rispetto alle valutazioni precedenti) il cui degrado comincia a preoccupare. L’edificio ha una superficie commerciale di 1.410 metri quadrati su 3 piani più ammezzato, con cortile di 1.700 metri quadrati; dal 1991 è vincolato dal ministero dei Beni culturali. Completa il quadro delle aste programmate per l’11 luglio l’ex casa cantoniera di Calizzano, in via Matteotti, messa in vendita a 200 mila euro (erano 244 mila); l’edificio è di tre piani fuori terra per una superficie lorda di 680 metri quadrati, dove sono ricavati quattro alloggi, un ampio sottotetto e cantine.

 

 

You may also like...