I ponti di aprile non bastano a rianimare il turismo savonese (e ligure)

DSCF5934

Volendo semplificare, si potrebbe dire: autostrade piene, alberghi vuoti. E’ la considerazione più ovvia mettendo a confronto le immagini dei lunghi “ponti” di aprile e i dati statistici provvisori ma quasi definitivi resi noti oggi dall’Osservatorio Turistico Regionale. Chi si era lasciato prendere dall’entusiasmo auspicando buoni risultati per il mercato turistico ligure dovrà rinviare i festeggiamenti ad altre più propizie occasioni. Certo, comunque, che i pienoni sui lungomare e il traffico da piena estate avevano illuso. Ma alla resa dei conti il mese di aprile si è chiuso in provincia di Savona con un modesto aumento (+1,7%) delle presenze turistiche, passate dalle 406 mila del 2018 alle 413 mila del 2019; qualcosa in meno rispetto a Imperia (+3,8%), ma meglio della Spezia (-0,5%) e soprattutto di Genova, che ha perso il 5,2% rispetto allo scorso anno.

A “tradire” le attese sono stati, a Savona (ma è un dato generalizzato a livello regionale), i clienti italiani, che sono diminuiti di 6 mila unità (da 97 a 91 mila) e hanno totalizzato 302 mila presenze, mille in più dello scorso anno, pari al +0,4%. Sono invece sensibilmente aumentati i turisti stranieri (da 29 a 33 mila, +13,3%), con 111 mila presenze rispetto alle 105 mila dell’aprile 2018 (+5,5%).

Con queste premesse, l’andamento di aprile non è riuscito a invertire il segno meno caratterizza il business turistico 2019 sulla riviera savonese. Tra gennaio e aprile gli arrivi sono stati 281 mila (278 mila nel 2018) ma le presenze nelle strutture ricettive sono diminuite da 1 milione 005 mila a 979 mila, con una flessione del 2,6%. La novità è semmai che Savona non è più la maglia nera in Liguria, in quanto Genova nel primo quadrimestre ha perso il 4,2% di presenze mentre La Spezia è a +2,3% e Imperia a +1,5%. A livello regionale, sono stati registrati un milione 068 mila arrivi (+0,1% rispetto a gennaio-aprile 2018) e 2 milioni 880 mila presenze (-2,6%).

E nonostante il rimbalzo di aprile, sono soprattutto gli ospiti stranieri a mancare all’appello nel Savonese: 210 mila presenze tra gennaio e aprile 2018, scese a 188 mila quest’anno, vale a dire il 14,8% in meno, mentre le presenze italiane (791 mila) sono diminuite solo marginalmente (-0,5%).

 

 

 

You may also like...