Via libera al progetto per allacciare Pietra e Borgio al depuratore di Borghetto

DSCF4892

Sono 37 gli enti e le aziende di servizio chiamate a pronunciarsi giovedì 30 maggio nella conferenza dei servizi deliberante convocata in videoconferenza da Regione Liguria e Provincia di Savona per l’approvazione del progetto definitivo degli interventi per collegare le reti fognarie dei comuni di Pietra Ligure e di Borgio Verezzi all’impianto di depurazione consortile di Borghetto Santo Spirito. Il numero dei soggetti chiamati ad esprimere il parere di competenza dà la misura della complessità di un’iniziativa che a livello di costi è stimata nell’ordine dei 3,5 milioni di euro, somma a cui dovranno essere aggiunte le imposte. Il progetto è stato redatto dalla società Etatec Studio Paoletti di Milano. La convocazione della conferenza in sede decisoria fa seguito ad una prima riunione avvenuta nel novembre dello scorso anno.

Attualmente i reflui urbani prodotti dai comuni di Borgio Verezzi, Giustenice, Magliolo e Tovo San Giacomo giungono ad un unico terminale fognario in comune di Borgio Verezzi, costituito dalla stazione di sollevamento “Rio Foce”, che invia i reflui verso un piccolo impianto di trattamento primario, che, a sua volta, li recapita direttamente a mare attraverso la stazione di sollevamento “Rio Fine” ed una tubazione sottomarina che scarica ad una distanza di 800 metri dalla linea di battigia. La stazione di sollevamento “Rio Fine” rappresenta attualmente il recapito finale di tutta la rete fognaria comunale.

Il comune di Pietra Ligure, invece, recapita direttamente i reflui urbani della porzione est cittadina all’esistente impianto di sollevamento “Maremola” che, a sua volta, li invia al trattamento depurativo primario presso l’esistente impianto di via Crispi, per poi scaricare i reflui trattati a mare attraverso una condotta sottomarina in acciaio. A seguito degli interventi di adeguamento della stazione di sollevamento Santa Corona (2013) e di convogliamento dei reflui all’impianto di depurazione consortile, i reflui urbani della porzione ovest cittadina del comune di Pietra Ligure vengono invece direttamente recapitati all’interno della stazione di sollevamento che, a sua volta, li invia al trattamento depurativo presso l’impianto di Borghetto Santo Spirito.

Con le nuove opere sarà eliminato lo scarico diretto a mare di reflui non trattati del ponente savonese, migliorando così la situazione ambientale di una zona a particolare sensibilità ambientale, legata alla balneazione e al turismo. Le nuove utenze che saranno collegate al depuratore di Borghetto sono calcolate in 14.455 residenti e in 42.814 “fluttuanti” (nel periodo di massima affluenza turistica) per un totale di 57.269 abitanti nelle punte estive, che richiederanno un incremento della capacità di trattamento pari a 65.859 abitanti (numero massimo utenti aumentato precauzionalmente del 15%).

You may also like...