La consegna alla città di Vado Ligure della Medaglia d’Argento al Valor Militare

Vado dist Calcagno

Sarà consegnata mercoledì prossimo 24 aprile al sindaco Monica Giuliano la Medaglia d’Oro al Valor Militare concessa alla città di Vado Ligure per i meriti acquisiti nel corso della guerra di Liberazione. La cerimonia si svolgerà nella sede del ministero della Difesa. Il decreto di concessione dell’onorificenza era stato firmato nel novembre dello scorso anno dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella e comunicato al sindaco a fine mese dal prefetto di Savona Antonio Cananà durante la cerimonia di commemorazione dei rastrellamenti del 1944 al Sacrario dei Partigiani nel cimitero di Bossarino a Vado Ligure.

L’iter di assegnazione era stato avviato con l’istanza presentata dall’Anpi di Vado Ligure e dall’Amministrazione Comunale e la richiesta riguardava la concessione della Medaglia d’Oro per il prezzo pagato dalla città con i suoi caduti, sia sul territorio sia nei campi di concentramento nazisti, con la deportazione dei lavoratori dopo gli scioperi nelle fabbriche del 1943-1944. Complessivamente i vadesi riconosciuti partigiani combattenti sono stati 418, di cui 386 uomini e 32 donne. I caduti sono stati 33 ai quali vanno aggiunti 6 deportati nei lager. I vadesi insigniti al Valor Militare sono stati 7, di cui 5 alla memoria. Nella foto i partigiani – in gran parte dio Vado Ligure – del distaccamento “Calcagno”.

 

You may also like...