Il record di Savona: è la provincia con indice di vecchiaia più alto in Italia

SpiCgil

Non che ci fossero molti dubbi in proposito, ma trovarselo scritto, sotto gli occhi, fa sempre un po’ di impressione: la provincia di Savona è la più vecchia d’Italia, con un indice di vecchiaia pari a 260, vale a dire che per ogni 100 abitanti di età compresa tra 0 e 14 anni ce ne sono 260 che hanno più di 65 anni: il record nazionale, appunto. E proprio il rapporto fra giovani e anziani – osserva la ricerca di InfoData per il Sole 24 Ore – è cruciale per capire perché alcune aree crescono e altre rimpiccioliscono. Non a caso la Liguria è di gran lunga la regione più anziana del paese e, insieme, quella con la maggiore differenza fra il numero di nascite e di morti, in favore di queste ultime.

Savona, in questa graduatoria non proprio positiva, è in buona compagnia: in seconda posizione c’è Biella, con indice di vecchiaia pari a 259, tallonata da Trieste con 258. Al quarto posto è Genova, con 253, seguita da Ferrara (252), Oristano (251), Imperia (249), Alessandria (244) e La Spezia (243). La Liguria è ovviamente la regione di gran lunga più anziana, con una media pari a 252 over 65 ogni 100 under 14, ma altre aree si stanno candidando a colmare il “gap”: il Friuli è a 213, il Molise a 211, la Sardegna 203, Toscana e Piemonte sono a 201. Impressiona il dato della Sardegna, in quanto nel 2002 l’indice di vecchiaia era ancora a 117; la Liguria era allora già a 242 e l’indice, in questi anni, è solo leggermente peggiorato, mentre in molte altre regioni l’impennata è stata violenta. L’Italia sta diventano anziana molto rapidamente. Rispetto al 2002 l’indice di vecchiaia cresce ovunque, con l’unica eccezione dell’Emilia-Romagna.

You may also like...