Bando Inail: incontro all’Unione Industriali su tempi e modalità

ISI-INAIL_sicurezza

Incontro gratuito di approfondimento all’Unione Industriali di Savona, mercoledì prossimo, 3 aprile, sul Bando Inail per le imprese, che finanzia gli interventi di prevenzione attuati dalle aziende. L’incontro, promosso dalla sede territoriale di Savona si svolgerà nella Sala Convegni di via Gramsci 10 tra le 9,30 e le 12. In particolare saranno illustrate modalità e tempistiche delle varie fasi di presentazione delle domande di contributo.

Il bando mette a disposizione delle imprese del territorio ligure ammontano a 9.045.515 euro, suddivisi in 5 assi di intervento: Asse 1 (progetti di investimento e progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale):  4.971.996 euro; Asse 2 (progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi): 553.960 euro; Asse 3 (progetti di bonifica da materiali contenenti amianto): 2.654.538,00 euro; Asse 4 (progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività): 264.545 euro; Asse 5 (progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria): 600.476 euro.

I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande. Relativamente agli Assi 1, 2, 3 è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65% calcolato sull’importo delle spese ammissibili.

Il finanziamento massimo erogabile è pari a 130.000 euro e il finanziamento minimo ammissibile è pari a 5.000 euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (sub Asse 1.2) non è fissato il limite minimo di finanziamento.

Relativamente all’Asse 4 è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del al 65% calcolato sull’importo delle spese ammissibili. Il finanziamento massimo erogabile è pari a 50.000 euro e il finanziamento minimo ammissibile è di 2.000 euro. Relativamente all’Asse 5 è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del: 40% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole); 50% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori). Il finanziamento è calcolato sull’importo delle spese ammissibili, comunque non superiore a Euro 60.000 non inferiore a 1.000 euro.

Le imprese potranno compilare le domande on−line a partire dall’11 aprile e fino alle ore 18 del 30 maggio 2019. Le spese ammesse a finanziamento devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data del 30 maggio 2019.

You may also like...