Riunione decisiva per approvare il parco eolico della Cascinassa

eolo nasodig

Si terrà domani, venerdì 29 marzo, in videoconferenza, sull’asse Regione Liguria – Provincia di Savona, la seduta decisoria per l’approvazione del progetto di parco eolico della Cascinassa, nel Comune di Cairo Montenotte, promosso dalla società Fera di Milano (ora Levante Srl). Sono diciotto gli enti locali, le strutture autorizzative e le società di utilities coinvolte nell’iter amministrativo che si protrae da almeno otto anni e che è stato caratterizzato da pronunce di inammissibilità per ragioni ambientali e radicali varianti di progetto con riduzione del numero degli aerogeneratori previsti.

Anche nella versione riveduta e corretta del parco eolico, comunque, la potenza complessiva resta ragguardevole, con i suoi 21 megawatt distribuiti su 5 aerogeneratori da 4,2 Mw ciascuno. Le nuove torri eoliche sono previste in località Cascinassa, lungo il crinale tra Bric del Tesoro e località Bandia, su una linea di circa 2 chilometri ad una quota media di 800 metri di altitudine; l’energia prodotta verrà convogliata verso una sottostazione elettrica da realizzare nel Comune di Giusvalla. Nella zona sono già in funzione quattro parchi eolici per un complesso di 14 aerogeneratori: Valbormida (Cairo Montenotte), Cinque Stelle (Stella), La Rocca (Pontinvrea) e Naso di Gatto (Cairo Montenotte, Savona, Albisola Superiore).

You may also like...