Gli inerti prodotti dal Comune di Cairo saranno smaltiti alla “Filippa”

DSCF8685

Erano iniziati in modo burrascoso e per anni si erano parlati solo attraverso gli avvocati, ma ora i rapporti tra il Comune di Cairo Montenotte e la società di gestione della discarica della Filippa (erede della storica fabbrica dei mattoni, la Ligure Piemontese Laterizi) si potrebbero citare come esempio di dialogo costruttivo tra enti pubblici e imprese nel campo della sostenibilità ambientale. Da un lato una discarica che si è proposta al territorio come un’esperienza pilota di compatibilità e affidabilità, dall’altro un’amministrazione comunale che ha capito i cambiamenti e l’evoluzione che avrebbe fatto seguito alla “rivoluzione verde”.

Così La Filippa Srl e il Comune di Cairo Montenotte hanno imparato a rispettarsi e, quando è possibile, firmano accordi. L’ultimo riguarda lo smaltimento nella discarica di località Ferrere, “a condizioni vantaggiose”, dei rifiuti inerti, prodotti dalle attività di manutenzione di edifici e strade comunali e di terre e rocce da scavo provenienti da attività di manutenzione e pulizia degli alvei dei corsi d’acqua comunali e delle cunette stradali. L’impegno si riferisce si riferisce ad una quantità complessiva conferibile non superiore a 200 tonnellate all’anno e l’intesa vale per sia per il 2019 sia per il 2020.

 

You may also like...