Acquedotto San Lazzaro e Comune di Albenga in appello per lite da un milione

DSCF5006

Nuovo round davanti ai giudici per i tormentati rapporti tra la società Acquedotto San Lazzaro Spa di Loano e il Comune di Albenga. E’ stata la società dell’ing. Camillo Enrile a rivolgersi alla Corte d’Appello di Genova per ottenere il ribaltamento della sentenza del giugno 2018 con cui il Tribunale di Savona aveva respinto la richiesta presentata dalla San Lazzaro per ottenere il pagamento di quasi un milione (935 mila euro) quale aggio per le spese di riscossione dei canoni di depurazione e fognatura sostenute per conto del Comune di Albenga maturati alla data del 31 dicembre 2016, oltre a quelli maturati successivamente.

La prima richiesta, del febbraio 2017, era stata notificata anche alla società Ponente Acque di Borghetto e all’Ambito Territoriale Ottimale Centro Ovest di Savona. Il Tribunale, lo scorso anno, aveva tuttavia respinto la richiesta, condannando Acquedotto San Lazzaro al pagamento di 19 mila euro di spese processuali. Gli avvocati della società, Mario Riccomagno e Gabriele Di Cerbo, nel dicembre successivo, hanno interposto appello, con l’ovvia opposizione del Comune di Albenga che si è costituito in giudizio, con l’assistenza dell’avvocato amministrativista Luigi Piscitelli che già aveva rappresentato l’Amministrazione nel giudizio di primo grado.

 

You may also like...