Parabordi “a prova di nave” installati sulle banchine di Savona e Vado

Corsica F

Vale 350 mila euro, tutto compreso, il bando dell’Autorità Portuale di Genova Savona per adeguare lo stato dei parabordi su gran parte delle banchine dei bacini portuali di Savona e Vado Ligure. La gara sarà aggiudicata con il criterio del minor presso (l’importo a base d’asta è pari a 295 mila euro) e le offerte dovranno pervenire entro il prossimo 27 marzo. Da tempo i terminalisti lamentavano disservizi e problemi operativi, sia in alcuni casi per la mancanza dei parabordi, sia per la presenza di parabordi danneggiati che non garantiscono un idoneo assorbimento degli urti connessi con le navi in ormeggio. In altri casi ancora, le diverse tipologie di navi richiedono un adeguamento funzionale delle protezioni delle banchine.

Nel bacino di Savona la maggior parte delle banchine non offre una protezione adeguata, a causa di un elevato numero di parabordi mancanti (affondati) o danneggiati, circostanza che compromette sia le banchine sia le navi. Di qui la necessità di integrare i parabordi mancanti e sostituire quelli danneggiati con sistemi in grado di uniformare la protezione delle rispettive banchine.

Il bacino di Vado Ligure presenta una migliore protezione delle banchine rispetto a quello di Savona e necessita di interventi localizzati, in particolare sulla Banchina principale (Reefer) e sulla Calata nord (Corsica Ferries). Particolare la situazione del Pontile Bricchetto al terminal Forship: i traghetti passeggeri della Corsica Ferries sono infatti dotati di una sorta di cinta di sicurezza che in caso di mare mosso risulta incompatibile con i parabordi, che in seguito agli urti hanno la peggio e devono essere ripristinati. Il progetto prevede il reintegro delle protezioni mancanti o danneggiate con nuovi sistemi parabordo della medesima tipologia e la sostituzione di tutti i parabordi cilindrici attualmente installati sul Pontile Bricchetto con sistemi di parabordi dotati di “scudo” con caratteristiche energetiche e dimensionali compatibili con le “navi gialle”.

You may also like...