Buzzi Unicem verso la ripresa dei traffici di cemento nel porto di Savona

Savona ph-merlo 161015-9267

Primo passo verso la ripresa dell’attività nel terminal portuale di Savona della Buzzi Unicem. La Provincia di Savona ha rilasciato alla società di Casale Monferrato l’autorizzazione unica ambientale necessaria alla movimentazione del cemento e del calcestruzzo sulle aree di Calata Boselli (zone operative 13 e 14). Contestualmente è nella fase conclusiva l’iter del provvedimento autorizzativo per il rinnovo sino a fine 2020 della concessione sulle aree (ai sensi dell’articolo 18 della legge di riforma portuale) e per lo svolgimento dell’attività terminalistica nel porto di Savona, ai sensi dell’articolo 16. Rinnovo che segue lo stop imposto a inizio 2016 quando era scaduta la precedente concessione.

Buzzi Unicem fino a quella data gestiva in concessione nel porto di Savona un’are di circa 2.800 metri quadrati attrezzata con 4 silos rettangolari di circa 150 mq di base e 13 metri di altezza con capacità complessiva di 5.000 metri cubi. L’inattività degli impianti era stata provocata da problemi di mercato e l’azienda avrebbe dovuto liberare le aree (i silos sono di sua proprietà).  Nel frattempo le condizioni di mercato sono cambiate e i problemi aziendali sono diventati altri. A causa dei divieti di transito per i mezzi pesanti sul Colle di Tenda la cementeria di Robilante, sopra Borgo San Dalmazzo, non ha più potuto rifornire mercati tradizionali nel nord ovest italiano e nella regione francese delle Alpi Marittime e Costa Azzurra.

Di qui la decisione di portare via nave a Savona il cemento prodotto nei propri impianti siciliani e di qui trasferirlo via terra a destinazione. L’azienda ipotizza un traffico annuo di 50 mila tonnellate, volume da raggiungere con 12 scali (i fondali della banchina pubblica disponibile per il terminal non consentono l’attracco a navi di portata superiore alle 5 mila tonnellate). Sul fronte terrestre sarebbero da mettere in conto circa 1.800 viaggi di autotreni all’anno, pari a 9 giornalieri.

 

You may also like...