Cartolerie, dolciumi, discoteche: 138 le imprese del Carnevale a Savona

stelle-filanti

Il Carnevale in Liguria coinvolge circa 700 imprese su oltre 24 mila attive in Italia, il 2,8% del totale nazionale secondo l’elaborazione della Camera di commercio di Milano sui dati del Registro Imprese a fine 2018. Si tratta di imprese specializzate nel commercio di dolci, articoli di cartoleria o giocattoli e giochi, oltre alle discoteche, sale da ballo e night-club. Sono imprese che hanno un business di circa 1,9 miliardi all’anno in Italia, di cui circa 60 milioni in Liguria.

Per i pasticceri vincono le chiacchiere, seguite dai tortelli. Il Carnevale è una festa sempre più sentita, come conferma l’andamento delle vendite che, secondo 3 pasticceri su 5, sono in forte aumento rispetto allo scorso anno. Per la metà degli imprenditori sentiti, le vendite di prodotti dolciari per il Carnevale non si concentrano solo nei giorni a ridosso della settimana conclusiva, ma durano anche più di un mese e rispetto all’andamento giornaliero normale fanno registrare un aumento del business dal 20% al 30%. La spesa media, tra chiacchiere e tortelli, oscilla tra 5 e 10 euro e, ad acquistare, sono più gli uomini delle donne (uno su tre contro uno su dieci).

È Napoli a spiccare nel 2018 per concentrazione di imprese impegnate nelle feste con 2.167 attività sulle più di 24 mila presenti in Italia. Seguono Roma con 1.887 attività, Milano con 1.170, Torino con 790 e Bari con 751. Sono 654 le imprese a Salerno ed oltre 600 a Catania e Palermo. In Liguria spicca Genova con 395 imprese (12° posto a livello nazionale), seguita da Savona con 138 attività (60° posto), Imperia con 96 (77° posto) e La Spezia con 80 imprese (85° posto nella graduatoria nazionale).

You may also like...