Cercasi gestore per l’ostello nell’ex colonia “Città di Torino” a Loano

Città di To Loano2

I Comuni di Loano e Torino hanno pubblicato l’avviso relativo alla ricerca di manifestazioni di interesse per l’affidamento dell’utilizzo dell’ex Colonia Marina Città di Torino, il grande complesso immobiliare lungo la via Aurelia, a Loano, di proprietà dell’Amministrazione municipale torinese. L’ex colonia ha ospitato, fino al 2016, il “Laboratorio Didattico sull’ambiente Mediterraneo – Città di Torino”, che nel corso degli anni ha accolto oltre 3.300 bambini, i quali hanno potuto così sperimentare il contatto diretto con l’ambiente marino e il territorio circostante. A partire dall’anno scolastico 2016/2017 la Città di Torino è stata costretta ad interrompere i soggiorni e le attività didattiche per gli alunni. Pur non intendendo, al momento, riassumere la gestione della ex Colonia, il Comune di Torino ha tutto l’interesse a riproporre questo percorso tra i propri progetti educativi.

Dal canto suo, l’amministrazione comunale di Loano, in sinergia con le associazioni del territorio, ha lavorato all’attuazione di un progetto europeo di sviluppo di comunità a favore dei giovani che prevede, tra l’altro, l’apertura di un ostello della gioventù. La struttura ricettiva dovrebbe favorire l’afflusso di un turismo “giovanile” in città. Inoltre, è intenzione del Comune di Loano riunire “sotto lo stesso tetto” le associazioni che fanno parte del centro culturale polivalente e che ora occupano vari spazi all’interno di Palazzo Kursaal. Infine, è intenzione dell’amministrazione ampliare la superficie del verde pubblico nella zona residenziale ad ovest della città mettendo a disposizione di loanesi e turisti un nuovo parco pubblico da ricavare nell’ampia area verde di proprietà della Città di Torino tra l’Aurelia e l’istituto “Giovanni Falcone”.

In base al protocollo d’intesa, nell’edificio principale troveranno spazio il nuovo ostello della gioventù (la cui gestione sarà appunto affidata a terzi con bando pubblico) e la nuova sede del centro culturale polivalente. Le manifestazioni di interesse riguardano l’utilizzo di questo compendio immobiliare in parte come ostello ed in parte come sede delle associazioni del territorio.

Il Comune di Torino si è riservato l’uso esclusivo, all’interno della porzione della palazzina da adibirsi ad ostello, di 74 posti destinati agli alunni delle scuole primarie torinesi e piemontesi che prenderanno parte ai soggiorni didattici nel corso dell’anno scolastico. Chi gestirà l’ostello dovrà fornire il servizio di ristorazione a favore degli studenti (con costi a carico dell’amministrazione torinese) ed effettuare (con oneri a proprio carico) i servizi di custodia e portineria, vigilanza, pulizia e ad assumersi l’onere delle utenze durante l’intero soggiorno.

I soggetti interessati dovranno far pervenire apposita manifestazione di interesse entro il prossimo 14 marzo. La manifestazione di interesse dovrà essere indirizzata a “Città di Torino, Area Patrimonio, piazza Palazzo di Città, 7 – 10122 Torino”.

 

You may also like...