Rifiuti: Albisola sceglie l’autarchia e amplia il centro di raccolta

albisola servizi

Dopo sette anni di gestione in appalto a Idealservice, da inizio febbraio il servizio integrato di raccolta rifiuti e pulizia urbana del territorio di Albisola Superiore è stato affidato “in house” dal Comune alla società Albisola Servizi, controllata al 100% dall’Amministrazione municipale e iscritta all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali. L’affidamento è al momento con scadenza 31 dicembre 2020, data in cui al regime transitorio dovrebbe subentrare il gestore unico pubblico di area sovracomunale. La società Albisola Servizi sarà remunerata dal Comune con 1,9 milioni di euro per il 2019 e 2 milioni 72 mila euro per il 2020. Nulla cambia per quanto riguarda le modalità di svolgimento del servizio e per i 20 addetti che cambiano solo casacca e sono confermati negli incarichi.

L’Amministrazione comunale ha anche deciso di ampliare il centro comunale di multiraccolta dei rifiuti in via della Rovere, sull’area un tempo occupata dalla “fabbrica della ghiaia”. Il centro di raccolta sarà esteso sacrificando i 12 posti macchina presenti in zona e spostando su un’area vicina il deposito materiali del Comune, migliorando gli spazi di manovra di tutti i veicoli che vi hanno accesso e garantendo una maggiore sicurezza e fluidità nelle operazioni di scarico, tenuto conto dell’elevato numero di utenti privati che ogni giorno conferiscono rifiuti. L’ampliamento consentirà inoltre di aumentare il numero di container scarrabili che potranno essere posizionati nel centro di raccolta.

You may also like...