Crollata nel 2018 la cassa integrazione in provincia di Savona (-68,5%)

20180208_XT1F4040

Il 2018 si è chiuso con un dato decisamente positivo per la Liguria e la provincia di Savona in particolare: il crollo del ricorso alla cassa integrazione. A livello regionale, secondo le elaborazioni dell’Ufficio Economico di Cgil Liguria su dati Inps, la diminuzione rispetto all’anno precedente è stata pari al 41,8%, sintesi di un -4,2% registrato in provincia di Genova, -19,9% a Imperia, -25,9% alla Spezia e di un -68,5% per la provincia di Savona. Il dato complessivo regionale è ulteriormente scomponibile tra un -1,5% fatto segnare dalla cassa integrazione ordinaria e un -49,7% della cassa straordinaria, mentre la cassa in deroga risulta quasi azzerata.

Le richieste di cassa integrazione in Liguria sono ammontate nel 2018 a poco più di 3 milioni 994 mila, delle quali il 54% ha riguardato imprese genovesi, il 29% imprese savonesi, il 13% spezzine e il 4% imperiesi. In particolare, in provincia di Savona, le richieste di integrazione sono state poco più di 1 milione 173 mila, di cui 845 mila riguardanti la cassa straordinaria, 325 mila quella ordinaria e 2.800 ore di cassa in deroga.

 

You may also like...