La Procura dissequestra Comet Recycling: discarica riaperta

DSCF4664

La società Comet Recycling di Stella può riprendere a ricevere rifiuti nella propria discarica di località Sansobbia. L’istanza di dissequestro parziale presentata nei giorni scorsi alla Procura della Repubblica di Savona è stata accolta dal Pm, che ha autorizzato l’azienda a riprendere l’attività per quanto riguarda alcune tipologie di rifiuti: materiali di risulta da demolizioni e costruzioni, asfalti, rottami ferrosi e non ferrosi e legno nei limiti quantitativi previsti dall’autorizzazione rilasciata dalla Provincia di Savona nel 2016.

Nel dicembre scorso la Provincia aveva ordinato la sospensione dell’attività fino a quando i volumi degli stoccaggi non fossero stati ricondotti “e stabilmente mantenuti” entro i quantitativi previsti dall’autorizzazione. La sospensione era stata accompagnata dalla diffida a smaltire e recuperare i rifiuti in eccesso presenti nell’impianto entro il 31 marzo del 2019.

La decisione di Palazzo Nervi aveva fatto seguito ad una serie di controlli eseguiti dal Nucleo Operativo Ecologico dei carabinieri di Genova nel corso del 2018. Agli inizi di dicembre, i Noe, nel corso di uno dei controlli effettuati su delega della Procura congiuntamente ad Arpal, avevano accertato la presenza di una quantità di rifiuti molto superiore a quanto prescritto dall’autorizzazione, pregiudicando la corretta gestione dei rifiuti e “determinando contemporaneamente una situazione di rischio, in specie per il pericolo di incendio, non estraneo alla storia recente dell’azienda”. Di qui anche l’intervento di sequestro disposto dalla Procura.

You may also like...