Scavi archeologici sui fondali della banchina del Palacrociere

2014prim-108-1024x5031-1024x503-1024x503

Sono in corso, sotto la banchina del Palacrociere di Savona, i lavori della campagna di scavi archeologici preventivi, disposti su indicazione della Soprintendenza regionale in vista dell’inizio dei lavori di approfondimento dei fondali necessari per consentire al terminal di ospitare le nuove ammiraglie di Costa Crociere. I lavori, affidati all’impresa Spartacus Srl, riguardano le zone operative 8 – 9 – 10 del porto di Savona e saranno completati entro venerdì 20 gennaio.  La campagna di scavi viene eseguita con il supporto della società Ilma Sub che opera con il supporto del rimorchiatore Eterno e del motopontone Mancor XVIII.

La gara d’appalto per l’approfondimento del fondale di Calata delle Vele è stata vinta nel dicembre scorso dall’associazione temporanea di imprese che riunisce RCM Costruzioni si Salerno e la società Fincosit Srl, attualmente impegnata nella costruzione della piattaforma Apm Terminals di Vado Ligure. La base d’appalto era fissata in 17 milioni di euro. RCM e Fincosit si sono aggiudicati i lavori per un importo di 13,3 milioni. A favore delle imprese aggiudicatarie ha anche giocato la sensibile riduzione sui tempi di completamento previsti: soli 202 giorni a fronte dei 252 inseriti nel capitolato. I lavori dovrebbero così essere completati entro la prossima estate, in rassicurante anticipo rispetto all’arrivo in porto della nuova ammiraglia Costa Smeralda, il cui battesimo del mare è previsto, a Savona, per domenica 3 novembre 2019.

You may also like...