Stella: il progetto di cava Crivezzo esonerato dall’esame ambientale

DSCF4955

La Regione Liguria ha esonerato dalla procedura di valutazione di impatto ambientale il progetto di recupero e messa in sicurezza dell’ex cava Crivezzo, in frazione San Bernardo di Stella. Presentata dalla società Valeco di Stella, l’iniziativa è rivolta ad eliminare gli elementi di rischio esistenti e lo stoccaggio di materiali di risulta costituiti da terre e rocce da scavo. I quantitativi accoglibili, allo stato attuale, da un’ipotesi di calcolo, si aggirano intorno ai 800 mila metri cubi, che sarebbero funzionali al ripristino ambientale del versante scavato, alla messa in sicurezza e al ripristino della regimentazione delle acque meteoriche

In particolare l’attenzione dei tecnici della Regione si è concentrata sul progetto di ripristino del rio Giglio Rosso, che lambisce la cava, situata lungo la strada comunale che si diparte dalla provinciale Albisola – Ellera – Stella.  Nel corso della coltivazione della ex cava di calcari, avvenuta fra gli anni ’60 e ’70 del secolo scorso, il sedime del rio Giglio Rosso è stato escavato tanto da stravolgerne il corso; nel tratto superiore il torrente scorre tra rocce e alte sponde, ma nel tratto intermedio l’alveo è indefinito, in quanto l’attività estrattiva ne ha cancellato il corso originario e le acque scorrono ruscellando; nel tratto finale, le acque si riuniscono nuovamente, attraversando, sempre in modo disordinato, la strada pubblica per tornare infine nell’alveo originario.

Il progetto prevede la ricostruzione della sponda destra da monte verso valle in modo che il tratto intermedio abbia sempre le caratteristiche di ruscellamento su fondo roccioso, come allo stato attuale ma in restringimento, con tratto finale sul fondo della cava. Prevista anche la realizzazione di una condotta metallica per l’attraversamento della strada di accesso alla cava. “Non si ravvisano impatti negativi né sul suolo, né sulla qualità delle acque, né sulla qualità dell’aria è la conclusione del settore Via della Regione, per cui non è necessario assoggettare il progetto al procedimento di valutazione di impatto ambientale.

 

You may also like...