Scorrerie dei cinghiali: risarcite 87 aziende agricole in provincia di Savona

cinghiale_2._italia

La Regione Liguria ha disposto un risarcimento di oltre 71 mila euro per i danni provocati nel 2018 dalla fauna selvatica alle produzioni agricole e zootecniche in provincia di Savona. Nel corso dell’anno le richieste di risarcimento pervenute al Dipartimento Agricoltura da parte di produttori savonesi sono state 87 e, dopo l’esame dell’apposito comitato regionale, sono state ammesse ai benefici. I pagamenti riguardano le produzioni agricole e zootecniche compromesse e i danni alle strutture agricole presenti sui terreni coltivati o a pascolo. Il risarcimento più alto è andato ad un’azienda agricola di Toirano che ha ricevuto 5.400 euro.

Oltre a risarcire i danni provocati da cinghiali e caprioli, la Regione ha erogato una serie di contributi, per un totale di 10 mila euro, per la messa in opera di strutture di prevenzione rivolte a prevenire l’intrusione di animali selvatici sui terreni coltivati o a pascolo (tipo pastori elettrici o recinzioni).  Gli agricoltori savonesi che hanno beneficiato del provvedimento sono stati una quindicina.

You may also like...