Alla Camera di Commercio lunedì si parla del nuovo decreto sul pane

Panificatori

“Nuovo decreto sul pane fresco: più tutele per i panificatori”. E’ il tema del convegno che su iniziativa di Confartigianato si svolgerà lunedì prossimo, 17 dicembre, con inizio alle 15,30, nella sede della Camera di Commercio di Savona. Previsti interventi di Enrico Meini, presidente nazionale di Confartigianato Panificatori, di Luca Medini, direttore del laboratorio camerale di Albenga (Labcam), e dell’avvocato Alessio Abbene del foro di Savona.

Al centro dell’incontro è il decreto interministeriale 131 approvato di recente, che entrerà in vigore il prossimo 19 dicembre. Con le nuove disposizioni, attese da tempo dai panificatori, si farà chiarezza sull’identificazione di servizi e prodotti del settore della panificazione, ad iniziare dalla definizione di “panificio”, “pane fresco”, “pane conservato”.

Per “panificio” (art. 1) si intende l’impresa che utilizza impianti di produzione di pane ed eventualmente altri prodotti da forno e assimilati o affini e svolge l’intero ciclo di produzione dalla lavorazione delle materie prime alla cottura finale. Per “pane fresco” (art. 2) si intende il pane ottenuto secondo un processo di produzione continuo, senza che vi siano interruzioni finalizzate al congelamento o surgelazione, ad eccezione del rallentamento del processo di lievitazione, e che non veda l’utilizzo di additivi conservanti e di altri trattamenti aventi effetto conservante.

Il “pane conservato o a durabilità prolungata” (art. 3) è invece il pane non preimballato per il quale la procedura di produzione prevede un metodo di conservazione. Per questo tipo di pane, al momento della vendita deve essere fornita, al fine di evitare che il consumatore possa essere indotto in errore, un’adeguata informazione riguardo il metodo di conservazione utilizzato nel processo produttivo nonché le modalità per la sua conservazione ed il consumo. Un’apposita dicitura dovrà essere specificata sul cartello da apporre negli specifici comparti in cui viene collocato, distinti rispetto a quelli in cui viene esitato il pane fresco.

You may also like...