Appalto di Arte Savona: Tar respinge ricorso di impresa esclusa dopo aver vinto

Est 14 due 115

Arte Savona aveva revocato nell’agosto scorso l’aggiudicazione ad una ditta di Salerno della gara per i lavori di manutenzione del proprio patrimonio immobiliare, in quanto nella domanda aveva omesso di indicare una sanzione amministrativa di mille euro a cui il titolare era stato condannato dal Gip di Avellino. Il ricorso al Tar dell’impresa UR Impianti e Servizi di Scafati era stato immediato, ma i giudici amministrativi hanno dato ragione all’Azienda Regionale Territorio ed Edilizia, confermando l’esclusione.

La contravvenzione che aveva originato l’ammenda riguardava le norme che impongono al datore di lavoro di controllare la salute di quei dipendenti che per le mansioni svolte sono maggiormente a rischio di contrarre malattie professionali. Il ricorso sottolineava “l’irrilevanza della violazione”, accertata nel 2014 in occasione di una visita ispettiva da cui era emerso che i lavoratori non erano stati sottoposti alle visite mediche previste che, peraltro, “vennero immediatamente effettuate”.

I giudici amministrativi hanno tuttavia rilevato che le norme sulla prevenzione degli infortuni o delle malattie derivanti dal lavoro sono divenute centrali nella politica sanzionatoria italiana e comunitaria, tenuto conto “dell’evidente opportunità di preservare il più possibile la salute di chi lavora”, per gli alti costi umani ed economici arrecati dagli infortuni e dalle malattie professionali. “Non è pertanto possibile accedere alla tesi che vuole sminuire il rilievo della violazione prevista e punita con la sanzione in sede penale per l’omissione contestata”.

E in ogni caso, secondo il Tar Liguria, ogni fatto – grave o meno grave – che, in base al codice degli appalti, potrebbe precludere la partecipazione alle gare pubbliche va dichiarato alla stazione appaltante, che avrà poi la discrezionalità di decidere se ammettere o meno la domanda. Il ricorso è stato quindi respinto, ma a spese compensate tra le parti, tenuto conto “della diversità di opinioni ravvisabili in giurisprudenza” in questo ambito di giudizi.

 

 

You may also like...