Anche settembre delude: stagione turistica in calo del 4,3%

DSCF5937

Il movimento turistico di settembre conferma il trend negativo che ha caratterizzato l’intera stagione 2018 in provincia di Savona. La novità è che gli ultimi dati – diffusi dall’Osservatorio Turistico Regionale – hanno evidenziato che la flessione ha riguardato soprattutto la Riviera di Ponente, con Imperia (-8,2% nelle presenze) messa peggio di Savona (-5,3%), mentre Genova (-1,6%) e il Levante spezzino (-0,7%) hanno limitato le perdite.

Nel mese di settembre gli arrivi in provincia di Savona (nella foto la spiaggia del Malpasso) sono stati 151 mila, con un incremento del 3,8% sul settembre 2017, ma questo non ha impedito il calo delle presenze (633 mila, -5,3%). E’ andata meglio per le strutture alberghiere (452 mila presenze, -2,4%) rispetto agli esercizi extralberghieri (181 mila, -11.7%), questi ultimi probabilmente condizionati dal meteo. Nel periodo gennaio – settembre gli arrivi dei turisti sono stati 1 milione 146 mila (-3,5%) e le presenze 5 milioni 041 mila (-4,3%); nel raffronto con lo scorso anno sono state perse 227 mila giornate di presenza con una perdita di fatturato, per l’intera filiera turistica, stimata in almeno 15 milioni di euro.

Nei primi 9 mesi dell’anno, sull’intero territorio regionale, gli arrivi sono stati 4 milioni 120 mila, con una diminuzione dello 0,1% rispetto al gennaio – settembre 2017 (-1,0% negli alberghi, +2,1% negli esercizi extralberghieri); le presenze sono state 13 milioni 525 mila, con una flessione del 2,2% sul 2017 (-2,3% nelle strutture alberghiere, -2,0% in quelle extralberghiere). L’unica provincia che ha mantenuto il segno positivo è Genova (+0,3%), mentre stabile è La Spezia (-0,1%) e negativa (-3,0%) Imperia.

You may also like...