La Liguria perde colpi nel tenore di vita per regioni in Europa

banconote-euro2

Secondo gli ultimi dati sul Pil pro capite degli europei, aggiornati da Eurostat al 2016, l’insieme delle regioni italiane con un reddito sopra la media dell’Unione si va implacabilmente restringendo da anni. Anche regioni più prosperose come la Lombardia in sé non stanno poi male, ma faticano a tenere il ritmo del resto d’Europa diventando sempre meno centrali. Una piccola nota positiva, che vale per il 2016, è che almeno il calo relativo rispetto alla media europea si è interrotto; e anzi c’è stata una piccolissima inversione di tendenza.

Se si ritorna indietro nel tempo, emerge che nell’anno 2000 gli abitanti delle regioni del centro-nord disponevano di un reddito pro capite generalmente superiore alla media europea. Oggi molte aree “ricche” sono finite sotto la media europea (che dopo aver inglobato gli stati dell’Est non si può definire “prospera”), e anche aree tradizionalmente sicure come Piemonte, Liguria, Toscana o Friuli-Venezia Giulia si stanno avvicinando a quei livelli.

You may also like...