Tirreno Power ancora in “rosso”, ma migliora conti e produzione

20180322_XT1F7713

Tirreno Power ha chiuso i conti 2017 con una perdita netta di 13,5 milioni di euro, passivo fortemente ridimensionato rispetto ai -58,7 milioni dell’anno precedente. I ricavi sono saliti da 749 a 1.005 milioni, mentre i costi sono passati da 694 a 933 milioni. Il margine operativo lordo è stato positivo per 72 milioni (55 nel 2016), ma è stato annullato da ammortamenti, svalutazioni e oneri finanziari. L’energia elettrica prodotta negli impianti a ciclo combinato di Torrevaldaliga, Napoli e Vado Ligure (oltre a quella generata dalle centrali idroelettriche dell’Appennino ligure) è stata pari nel 2017 a 6.579 gigawattora, in forte crescita rispetto al dato del 2016 (5.541).

In particolare gli impianti a gas di Vado Ligure (793 megawatt di potenza) hanno prodotto 2.978 GWh, ovvero 785 GWh in più rispetto all’anno precedente (2.193 GWh). In calo, invece, la produzione idroelettrica, ostacolata dalla scarsa piovosità (34 GWh in meno). Glin investimenti complessivi hanno superato i 36 milioni di euro, di cui 8,1 hanno riguardato la centrale di Vado ligure, dove sono state acquisite nuove componenti per le turbine e sono state realizzate opere finalizzate a rendere autonomo l’impianto a turbogas rispetto alle aree del sito che saranno oggetto di nuovi insediamenti finalizzati a recuperare l’occupazione persa a causa della chiusura delle sezioni a carbone. Su questo fronte l’azienda è impegnata a supportare le iniziative di reindustrializzazione in corso, mettendo a disposizione le aree non più strategiche per l’attività di centrale.

You may also like...