Restauro completato: nuovo frontone per il palazzo comunale di Savona

IMG_4024

E’ stato completamente smontato il ponteggio che per cinque mesi ha ingabbiato la facciata principale del municipio di Savona, su piazza Sisto IV. L’intervento di sostituzione di parte del tetto e il restauro della lunga balaustra e del frontone con lo stemma del Comune di Savona – che svetta sulla piazza a oltre 14 metri di altezza – è stato completato in anticipo rispetto ai tempi prefissati.

Il grande frontone e le balaustre erano da molto tempo ridotti in forte stato di degrado, costituendo anche un rischio potenziale per l’incolumità pubblica. Il restauro degli ormai storici manufatti in cemento armato, ormai storici, è stato realizzato in costante contatto con la Soprintendenza di Genova. Ad eseguirlo sono stati eseguiti dalle ditte Edilge Costruzioni per la parte edile, e dalla Co.Art per il restauro. Il progetto e la direzione dei lavori sono stati curati dall’architetto Romeo Vernazza di Valleggia. La spesa sostenuta supera i 250 mila euro.

“Un intervento necessario non solo da un punto di vista estetico, ma anche per una questione di sicurezza e soprattutto di tutela ambientale – ha spiegato il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio presentando i lavori -. Abbiamo sostituito 678 metri quadrati di copertura in eternit che, sebbene ancora in buone condizioni, si sarebbe usurata creando rischi alla salute dei cittadini”. “Senza dimenticare anche il valore storico e artistico di questo intervento” ha aggiunto l’assessore ai Lavori Pubblici e all’Ambiente Piero Santi.

Il municipio di Savona fu realizzato negli anni Trenta del secolo scorso su progetto dell’ing. Nicolò Campora, in stile neoclassico e non moderno, in quanto doveva sorgere nella zona a confine tra il centro medievale e la parte ottocentesca della città. Costruito sopra l’esistente edificio che ospitava l’asilo “Regina Margherita”, costò allora circa 1.800.000 lire (pari a circa 1, 6 milioni di euro oggi) e venne inaugurato nel 1935. Come molte costruzioni dell’epoca, la facciata principale aveva fasci littori ai lati dello stemma di Savona, fregi che furono rimossi alla fine della guerra, nel 1945.

 

You may also like...