Avanza il parco eolico di Bric Autzè: intesa con la Provincia sugli espropri

eolo nasodig

La Provincia di Savona ha sottoscritto un accordo con la società Eolo Srl per la gestione degli espropri e delle occupazioni temporanee di terreni che si renderanno necessari per realizzare il parco eolico di Bric Autzè, nel Comune di Pontinvrea, con interessamento del territorio di Sassello dove in località Orto è previsto il punto di connessione con la rete elettrica.

Si tratta di aree di proprietà privata che dovranno essere in parte acquisite, in parte occupate nel periodo di cantiere e altre sottoposte a imposizione di servitù. L’intesa prevede che gli atti amministrativi saranno di competenza della Provincia mentre in capo al soggetto attuatore sarà la gestione operativa, dall’individuazione dei terreni alle notifiche ai proprietari, oltre ovviamente al pagamento delle indennità e alla soluzione di eventuali contenziosi. L’intesa avvicina il rilascio dell’autorizzazione unica a costruire dopo che la Regione Liguria, l’estate scorsa, aveva espresso parere positivo di compatibilità ambientale su conforme parere del Dipartimento per il Territorio e della Soprintendenza al Paesaggio.

Il progetto, elaborato da Entec Spa di Savigliano su incarico dell’impresa Eolo Srl di Peveragno (Cuneo), prevede l’installazione di 2 torri eoliche alte 119 metri, ciascuna da 3 megawatt di potenza, per una producibilità annua stimata in 16,6 gigawattora, nella zona di Bric Autzè, a quasi 1,5 km a sud dell’abitato di Pontinvrea ed a circa un chilometro di distanza dal parco eolico La Rocca, già in funzione.

You may also like...