Creazione di nuove aziende a Savona: a correre è soltanto l’agricoltura

vigneti5TERRE

Il comparto economico che ha dato maggiori segni di vitalità in provincia di Savona nel 2017 è stato quello agricolo. Questo, almeno, in base alla tipologia delle imprese di nuova iscrizione nei registri della Camera di Commercio Riviere di Liguria. Infatti le imprese costituite lo scorso anno sono state 1.486, con una flessione del 4,5% rispetto al numero registrato nel 2016. E questa diminuzione è dovuta ad un calo di iscrizioni in tutti i settori, tranne l’agricoltura. Che anzi, con 184 nuove aziende iscritte nel 2017, ha registrato un incremento del 41,5% rispetto ai dati del 2016.

Non solo, ma nel “bilancio anagrafico” (raffronto tra iscrizioni e cessazioni), quello agricolo è stato l’unico comparto a denunciare un trend favorevole, ovvero più iscrizioni che cessazioni, con un saldo positivo di 11 imprese. Dai dati elaborati dall’Ufficio Studi di Unioncamere Liguria emerge la netta diminuzione di iscrizioni nel comparto dei trasporti e magazzinaggio (13 imprese, -23,5%), nel turismo (257, -13,2%), nel commercio (355, -7,6%), nelle costruzioni (289, -5,6%) e nelle attività manifatturiere (64, -7,2%).  In questi settori anche il saldo tra iscrizioni e cessazioni è negativo: -79 imprese nel commercio, -95 nelle costruzioni, -30 nei trasporti, -32 nella manifattura; solo il turismo ha chiuso in equilibrio, registrando, assieme alle 257 iscrizioni, anche 257 cessazioni.

You may also like...