Rotabili e rinfuse solide sostengono l’attività del porto di Savona (+9,2%)

DSCF4699

Bilancio positivo per il movimento del porto di Savona – Vado Ligure tra gennaio e settembre 2017, che ha registrato un incremento di circa 880 mila tonnellate, pari al +9,2%. Le merci movimentate sono state pari a 10 milioni 414 mila tonnellate, di cui 8 milioni 659 mila allo sbarco e 1 milione 755 mila all’imbarco. Quasi la metà dei traffici è stata costituita da rinfuse liquide (greggio e prodotti raffinati) con 5 milioni 057 mila tonnellate (-1,8% rispetto al gennaio-settembre 2016). In forte crescita le rinfuse solide con 1 milione 732 mila tonnellate (+74,5%) e in moderato aumento gli imbarchi e sbarchi di merci varie (3 milioni 625 mila tonnellate, +6,9%).

Tra le merci varie, notevole l’incremento dei rotabili che sono passati da 2 milioni 386 mila a 2 milioni 874 mila tonnellate, pari al +20,5%. In calo gli altri traffici tradizionali: acciai 175 mila tonnellate (-21,8%), frutta 273 mila tonnellate (-16,9%) e prodotti forestali 150 mila tonnellate (-10,2%). In attesa del terminal di Vado quasi al lumicino i traffici contenitori, passati da 41 mila a 29 mila unità, con una flessione del 28,3%. Leggermente negativo il traffico complessivo dei passeggeri, con 974 mila unità a fronte delle 958 mila del gennaio-settembre 2016 (-1,7%); più marcata la diminuzione dei croceristi, da 635 a 610 mila (-3,9%).

You may also like...