Il Comune di Savona prepara le elezioni di marzo: stanziati 160 mila euro

Piazza_Sisto_IV_2

Grandi manovre, anche finanziarie, in vista dell’appuntamento elettorale di domenica 4 e lunedì 5 marzo per il rinnovo di Camera e Senato. Il Comune di Savona, nei giorni scorsi, ha messo in preventivo una spesa di 157.500 euro per l’organizzazione della tornata elettorale, vale a dire che ogni elettore costerà qualcosa più di 3 euro alle casse pubbliche. Circa 60 mila euro rappresentano l’importo delle ore di lavoro straordinario a carico dei dipendenti comunali coinvolti nelle operazioni; circa 41.500 euro se ne andranno in spese generali (dai buoni pasto per il personale ai seggi al noleggio dei cartelloni per la propaganda elettorale); 56 mila euro, infine, è la stima delle competenze ai componenti delle 61 sezioni cittadine e delle sezioni speciali. Somme che potrebbero anche subire delle variazioni in aumento, ma niente paura perché il ministero dell’Interno rimborserà le spese.

You may also like...