I liquami di quattro comuni saranno trattati nel depuratore biologico ex Acna

DSCF2429

L’impianto biologico di Syndial (l’ex Acna) smaltirà, oltre ai reflui urbani di Cengio che già riceve, anche gli scarichi dei comuni di Millesimo, Roccavignale e, in parte, di Cosseria. L’intesa raggiunta tra la società Eni che gestisce il depuratore industriale, i comuni interessati e il Consorzio Cira di Dego, che è il soggetto gestore dell’Ambito Territoriale Centro Ovest 2, stabilisce i termini del conferimento e del trattamento dei reflui per l’anno 2018. Il Consorzio Cira si è impegnato ad attivare entro 18 mesi l’impianto di depurazione – mai entrato in funzione – realizzato sulle stesse aree ex Acna per conto del Comune di Cengio.

A quel punto il depuratore di Syndial – che attualmente ha una potenzialità quattro volte superiore ai liquami che riceve – cesserà di trattare i rifiuti urbani e si limiterà a trattare il percolato e le acque di falda che circolano sotto l’ex sito chimico, fino ad esaurimento. Nel frattempo i comuni che conferiscono i reflui hanno realizzato una condotta di collegamento tra Millesimo e Cengio, dove gli scarichi, prima di essere avviati al depuratore, passeranno attraverso un grigliatore.

 

You may also like...