Verso l’Anno del Cibo Italiano: agricoltura e scuola scaldano i motori

2018 anno del cibo nel mondo (2)

Dopo il 2016, Anno Nazionale dei Cammini e il 2017, dedicato ai Borghi, il 2018 sarà l’anno del Cibo Italiano nel Mondo. L’impegno dei ministeri dei Beni culturali, dell’Agricoltura e delle Istituzioni locali e regionali si concentrerà sulla promozione del turismo agroalimentare e sulla conoscenza delle produzioni agricole locali. Obiettivo dell’Anno del Cibo sarà quello di valorizzare e mettere a sistema le straordinarie produzioni agroalimentari dei territori.

Opportunità di cui si è discusso all’Istituto Alberghiero di Alassio in un incontro con i responsabili delle associazioni agricole e della cooperazione: presenti all’incontro il presidente provinciale di Coldiretti Gerolamo Calleri, il presidente di Confagricoltura Liguria Luca De Michelis, il direttore di Cia Osvaldo Geddo, la presidente della Cooperativa Ortofrutticola di Albenga Lara Ravera. Nell’ambito dell’incontro, l’Alberghiero si è candidato a svolgere, forte dell’esperienza di Expo Scuola e di Expo e Territori, un ruolo di supporto ed organizzativo a fianco delle aziende e dei territori del ponente ligure per progetti di valorizzazione delle eccellenze agroalimentari.

“In particolare – ha sottolineato la dirigente di Istituto Simonetta Barile – abbiamo proposto di utilizzare l’esperienza maturata sul campo con il progetto Spiagge Didattiche per inserire i nostri punti di forza storico-artistici e produttivi nel circuito mass mediale che sarà generato dalla campagna ministeriale nell’Anno del Cibo Italiano”.

 

You may also like...