Sono 163 le imprese savonesi coinvolte nel business della scuola

banchi-scuola

Inizia la scuola. Un business per 40 mila imprese in Italia e 144 mila addetti, con dieci miliardi di fatturato annuale, secondo i dati elaborati dalla Camera di commercio di Milano e aggiornati al secondo trimestre 2017. Imprese che si occupano di produzione e commercio di libri e articoli di cancelleria, dell’organizzazione di corsi anche linguistici, sportivi e per il tempo libero, oltre alle biblioteche private. Prima per fatturato è la Lombardia, dove sono coinvolte 6 mila imprese, con 34 mila addetti e un giro d’affari di 4 miliardi. Per numero di imprese è prima Roma (3.500 con oltre 15 mila addetti), mentre Milano conta il maggior numero di addetti (18 mila in 3 mila imprese). Seguono Napoli con 3 mila imprese e oltre 10 mila addetti, Torino con circa 1.600 imprese e 6 mila addetti, Bari con oltre mille imprese e 3 mila addetti.

Si tratta di un settore abbastanza stabile rispetto allo scorso anno per numero di imprese (-0,9% in Italia) e in crescita per gli addetti (+3,3% a livello nazionale). Crescono soprattutto le attività che offrono corsi extra – scolastici (+3,9%), tra cultura generale, lingue, sport e tempo libero.

In Liguria le imprese legate alla scuola sono 914, con un calo dell’1,7% rispetto allo scorso anno quando erano 930. In sensibile crescita il numero degli addetti, passati in un anno da 2.638 a 2.829 (+7,2%), con un aumento notevole a Genova (+237, pari al 14%). In provincia di Savona le imprese sono 163, lo stesso numero del 2016, mentre gli addetti sono passati da 315 a 330, con un aumento del 4,8%. I dati scorporati per attività indicano che a Savona sono attive 3 imprese per la fabbricazione di articoli di cancelleria, 5 editori, 18 ditte per il commercio all’ingrosso di carta, articoli di cartoleria e libri, 104 tra librerie, cartolerie e negozi per la vendita di strumenti musicali, 32 imprese che organizzano corsi di istruzione, linguistici e sportivi, e una biblioteca privata.

You may also like...