Multe da autovelox: la Provincia di Savona restituisce 140 mila euro

DSCF4853

Costerà 140 mila euro alla Provincia di Savona il rimborso delle somme indebitamente incassate dagli automobilisti incappati lo scorso anno nei due “micidiali” autovelox installati lungo la strada provinciale 6 Albenga – Villanova in località San Fedele e lungo la provinciale 42 San Giuseppe di Cairo – Cengio in località Cosseria (nella foto). Le risorse finanziarie sono state rese disponibili nei giorni scorsi con provvedimento amministrativo e saranno restituite sia ai privati (complessivamente 130 mila euro) sia alle imprese (10 mila euro) intestatari dei veicoli verbalizzati che abbiano presentato domanda di rimborso.

I verbali di infrazione ai limiti di velocità erano state annullate in autotutela – cioè per evitare cause civili e risarcimenti – dall’Amministrazione provinciale il 6 dicembre dello scorso anno in quanto viziati da “errore insanabile” come da interpretazione del ministero dei Trasporti che si era espresso sulla legittimità degli autovelox posizionati in estate dalla Provincia. L’utilizzo degli autovelox “in remoto”, cioè gli impianti fissi installati sulla SP 6 e sulla SP 42 è consentito dalla legge solo alle forze di Polizia, mentre la Provincia, sciolto il corpo di Polizia provinciale, lo aveva affidato all’Ufficio Strade.

You may also like...